Grottammare: arrivano i film 'Grizzly Man' e 'La grande estasi dell’intagliatore Steiner'

3' di lettura 25/11/2014 - Dopo l'interessantissimo incontro con Francesco Cattaneo che ci ha guidati alla scoperta del percorso poetico-cinematografico di Herzog, questa settimana la rassegna "La conquista dell'inutile" dedicata proprio al grande regista tedesco Werner Herzog, prevede un altro appuntamento fondamentale giovedì 27 novembre alle ore 21.15 presso la Sala Kursaal con due fiilm eccezionali.

Nel 2005 Herzog realizza Grizzly Man in cui le sue riprese si alternano a quelle di Timothy Treadwell Nel 2005 Herzog realizza Grizzly Man in cui le sue riprese si alternano a quelle di Timothy Treadwell (l'uomo che era convinto di poter vivere con gli orsi dell'Alaska ed è finito sbranato), selezionate tra ben novanta ore di girato, creando una sorta di film nel film.

La regia di Herzog si sovrappone a quella di Treadwell, talvolta identificandosi talvolta creando un distacco netto, confondendo più volte i piani in un “film che esclude la messa in scena come stratagemma di realismo e che, pure, ci appare come una ricostruzione, con l’insistenza dello sguardo in macchina di Treadwell (a chi si rivolge? a chi sono dirette le sue visioni?) e immagini tanto belle da non sembrare vere. Non si può più distinguere la linea tra vero e falso, non ci sono più due territori così netti”, sembra quasi che Treadwell, su un set così suggestivo e con inquadrature così ben costruite, stia recitando per Herzog. selezionate tra ben novanta ore di girato, creando una sorta di film nel film.

La regia di Herzog si sovrappone a quella di Treadwell, talvolta identificandosi talvolta creando un distacco netto, confondendo più volte i piani in un “film che esclude la messa in scena come stratagemma di realismo e che, pure, ci appare come una ricostruzione, con l’insistenza dello sguardo in macchina di Treadwell (a chi si rivolge? a chi sono dirette le sue visioni?) e immagini tanto belle da non sembrare vere. Non si può più distinguere la linea tra vero e falso, non ci sono più due territori così netti”, sembra quasi che Treadwell, su un set così suggestivo e con inquadrature così ben costruite, stia recitando per Herzog. [Fabrizio Pesiri]

Alle 23.10 il secondo film, "La grande estasi dell’intagliatore Steiner". Il documentario ha per protagonista Walter Steiner, "il più grande saltatore con gli sci che sia mai esistito", seguito nella stagione 1973-74 quando a Obersdorf battè il primato mondiale con un salto di 179 m. Una scritta prima dei titoli di coda: "Vorrei essere completamente solo al mondo. Io, Steiner e nessun altro essere vivente intorno... Allora finalmente non avrei più paura".

Nel film Herzog non si limita a fare da narratore, ma entra in scena microfono alla mano, secondo un canone documentaristico che si confà più ad un giornalista che non ad un autore cinematografico. Questa scelta segue e sottolinea il coinvolgimento emotivo del regista che, tra l'altro, in passato aveva praticato questo sport.

Tutti gli appuntamenti della stagione sono gratuiti una volta effettuata l'iscrizione all’Associazione Culturale Blow Up al costo di soli 10 €.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2014 alle 19:49 sul giornale del 26 novembre 2014 - 452 letture

In questo articolo si parla di attualità, spettacoli, Comune di Grottammare, Associazione BlowUp

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ab4k





logoEV