Decoro urbano, ecco la proposta del club di FI 'San Benedetto protagonista'

2' di lettura 25/11/2014 - 'Il regolamento per disciplinare le attività di graffitismo in città, approvato nella seduta consiliare dello scorso 28 Ottobre, delibera n. 76-2014, è soltanto un primo passo verso la piena valorizzazione dei “writers”, ma non è sufficiente né a dar loro libero sfogo alla creatività genuina che possiedono, né a prevenire quegli atti di vandalismo diffuso di cui San Benedetto soffre.'

Si riscontrano, purtroppo, svariate lacune nella delibera consiliare appena evasa: all’art. 5 del provvedimento non viene fatto alcun riferimento sull’ordine di tempo in cui l’elenco degli appositi spazi da individuare, deputati ad esser abbelliti, verrà reso pubblico e disponibile.

All’Art. 5 sarebbe stato consigliabile individuare tra i cosiddetti “muri palestra”, spazi usufruibili liberamente dai writers, anche le tavole di recinzione dei cantieri provvisori, da poter colorare in armonia con il contesto ambientale circostante.

All’Art. 7 sarebbe stato opportuno manifestare la volontà di realizzare book fotografici per scoraggiare e combattere il fenomeno dell’anarchismo grafico, istituendo una specifica “Urban style Card”, al fine di vincolare gli artisti a rispettare tale regolamento e a garantir loro la possibilità di farsi riconoscere in caso di un controllo delle autorità di pubblica sicurezza.

La suddetta delibera consiliare risulta approssimativa e superficiale poiché si limita a trattare solo l’aspetto normativo afferente al riconoscimento legale della figura del “writer”, ma non si menzionano iniziative specifiche per l’armonioso inserimento di questi all’interno del tessuto sociale cittadino. Sarebbe necessario promuovere incontri pubblici e dibattiti per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza dell’espressione artistica giovanile, che, nei giusti ambiti e con le adeguate maniere, può
fungere come metodo pedagogico per formare quelli che saranno cittadini del domani, impartendo un’impronta di senso civico già in tenera età.

Proprio in quest’ottica sarebbe necessario coinvolgere la comunità intesa come educante, partendo dalle scuole di primo e secondo grado, per comunicare a tutti l’importanza della cura e del rispetto del patrimonio urbano comune.

Si potrebbe, inoltre, indire un bando di concorso per abbellire esteticamente uno dei tanti dismessi sottopassi o muri cittadini, creando un evento di respiro interregionale, magari inserendo un meccanismo premiale che preveda per il vincitore un soggiorno di una settimana in una struttura
ricettiva, pagato dal Comune, nel nostro territorio per l’estate 2015.

Questa potrebbe essere una delle tante potenziali manifestazioni di rilancio turistico, seppur settoriale, in una stagione diversa da quella estiva. "

di seguito la scheda del progetto con le ipotesi sanzionatorie a carico degli imbrattatori e i suggerimenti di tecniche per contrastare l’imbrattamento.


Stefano Muzi Segretario Club Forza Italia 'San Benedetto del Tronto Protagonista'


...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2014 alle 22:13 sul giornale del 26 novembre 2014 - 658 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di San Benedetto del Tronto, Pasqualino Piunti, Club Forza italia San Benedetto Protagonista e piace a MARLEY

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ab4D





logoEV