Incontro tra Provincia e Anas per gli interventi urgenti sulla Salaria e sulla Bretella

2' di lettura 05/11/2014 - Il Presidente della Provincia Paolo D'Erasmo ha illustrato gli importanti risultati del fruttuoso incontro avuto a Roma la scorsa settimana presso la Direzione Generale dell’Anas al quale ha partecipato insieme al Consigliere Provinciale Valentina Bellini e all’On. Luciano Agostini che sta seguendo l'iter di alcune complesse progettualità riguardanti il Piceno.

"Ci sono notizie molto positive per quanto riguarda l’ammodernamento di un tratto della Salaria, che da sempre figura tra gli interventi strategici nell'agenda del territorio - ha spiegato il Presidente D'Erasmo - entro il prossimo 24 novembre, infatti, l’Anas approverà il progetto esecutivo per i lavori riguardanti la sistemazione del tratto che va dalla Val Garizia fino al centro abitato di Acquasanta Terme, circa 2,8 km quasi tutti di galleria, per un importo complessivo di ben 116 milioni di euro.

La scadenza del bando di gara dell'opera è stato fissata per il 12 dicembre e l’assegnazione definitiva dei lavori avverrà entro i primi sei mesi del 2015, quindi il cantiere verrà presumibilmente aperto entro la seconda metà del prossimo anno e i lavori dureranno circa 4 anni".

La Direzione Generale dell’Anas ha chiesto alla Provincia di svolgere un ruolo fondamentale e una strettissima collaborazione in merito alla gestione sul territorio del progetto, anche in considerazione che i materiali di scarto dei lavori di ammodernamento saranno utilizzati nella ricomposizione e profilatura delle ex cave del comprensorio realizzando così un significativo intervento di riqualificazione ambientale.

Al centro dell'incontro sono stata anche altre questioni fondamentali come il rimborso da parte dell'Anas delle somme anticipate dalla Provincia dell'importo di circa 2 milioni e 600 mila euro relative alla convenzione tra i due enti, firmata nel 1998, che vedeva all'Amministrazione Provinciale affidata la progettazione dell'ammodernamento di un ulteriore tratto proprio sulla strada consolare.

Ora la vicenda si dovrebbe sbloccare con un nuovo incontro in programma la prossima settimana dove l’Anas, dopo aver esaminato la relativa documentazione, potrebbe procedere al rimborso della somme già liquidate e pagate per la progettazione, restituendo alla Provincia risorse fondamentali per l'assestamento del bilancio dell'Ente.

Altra questione affrontata dal Presidente D'Erasmo è stata la Bretella a San Benedetto: martedì prossimo alla Direzione del Compatimento Anas di Ancona si svolgerà una riunione a cui sono stati invitati a partecipare i Comuni interessati e, soprattutto la Regione Marche.

"E' indispensabile non solo un tracciato territoriale dell'opera - ha sottolineato D'Erasmo - ma occorre il coinvolgimento e condivisione della Regione che, cofinanziando in parte l'intervento, darebbe un segnale forte di priorità dell'infrastruttura, accelerandone la cantierabilità e l'inserimento tra le progettualità di valenza nazionale".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2014 alle 21:55 sul giornale del 06 novembre 2014 - 454 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aa6T





logoEV