Il sette e mezzo in Italia

2' di lettura 30/09/2014 - L’Italia è un paese molto legato alle sue tradizioni, al folklore e anche ai suoi passatempi. In particolare, tra i giochi più celebri e più avvincenti vogliamo parlarvi oggi del gioco delle carte chiamato 7e mezzo. Si gioca minimo in 2 persone e massimo in 12 usando il mazzo di quaranta carte, regionali italiane o francesi ( a cui però bisogna togliere gli 8, i 9 e 10).

Uno dei giocatori farà anche da mazziere, cambiando di mano in mano. Lo scopo di questo gioco, che è nella tradizione italiana uno dei più popolari con i mazzi di quaranta carte, è quello di ottenere il punteggio più alto possibile, ossia sette e mezzo, senza sballare, ovvero senza superare tale punto. Il mazziere deve eguagliare e superare il punteggio del maggior numero possibile di giocatori . Il punteggio di calcola sommando i punti di tutte le carte che si possiedono. Le carte dall’asso al sette valgono i punti del loro valore numerico. Le figure, ossia cavaliere, fante e re, valgono mezzo punto. In questo gioco che è uno dei maggiori passatempi della tradizione italiana, specialmente nel periodo natalizio, il re di denari viene chiamato Matta, il ché lo svincola dal suo valore di mezzo punto, per fargli raggiungere il valore che il giocatore decide di attribuirgli, cioè un valore che va da 1 a 7, escludendo però i mezzi punti. Se il giocatore dispone solo di 2 carte e tra queste carte ci sono la matta e un sette, o la matta e una figura o il sette e una figura, si ottiene come punteggio il sette e mezzo reale o sette e mezzo legittimo. Con questo tipo di punteggio il banco paga una somma pari al doppio della posta e diviene mazziere nella successiva mano.

Le regole sono poche e semplici. Sono regole capaci di scatenare l’azione e il divertimento, ma bisogna fare attenzione perché il gioco ha un alto coefficiente di azzardo, dovuto alla sua natura e all’estrema scioltezza della giocabilità. Da oggi William Hill offre, per gli appassionati italiani, il 7 e mezzo online. Sarà dunque un natale interattivo per gli appassionati di sette e mezzo?






Questo è un articolo pubblicato il 30-09-2014 alle 10:51 sul giornale del 29 settembre 2014 - 2147 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/0nz





logoEV
logoEV