Arrestato pusher tunisino alla fermata dell'autobus

1' di lettura 22/06/2014 - Ghezail Khalil, un giovane di 35 anni, irregolare sul territorio nazionale, è stato bloccato dalla squadra mobile di Ascoli Piceno con 113 grammi di eroina. Secondo gli agenti potrebbe essere un corriere della droga assoldato dalla malavita romana sempre più interessata al mercato rivierasco.

L' intensificazione dei servizi antidroga lungo la costa sambenedettese stà portando quotidianamente risultati soddisfacenti così da riuscire a monitorare la situazione del traffico di stupefacenti lungo la costa.

La squadra mobile ha intuito subito che le scuse prese dal tunisino, trovato in una fermata dell' autobus proveniente da Roma lungo la statale e in un chiaro atteggiamento sospetto lasciavano solo dubbi e tante perplessità. Infatti nella convinzione che stesse trasportando della droga, dietro autorizzazione del Pm il giovane è stato condotto presso l’ospedale di Ascoli Piceno per essere sottoposto a visita medica finalizzata al rinvenimento di ovuli.

Intuizione azzecata e quindi si è proceduto per il sequestro di due ovuli contenenti 113 grammi di eroina di ottima qualità, che avrebbe fruttato circa 12.000 euro.

Ghezail Khalil, è stato condotto presso la casa circondariale di Marino del Tronto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.






Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2014 alle 11:31 sul giornale del 23 giugno 2014 - 475 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Comune di San Benedetto del Tronto, Alessia Rossi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/6dE