Variante San Benedetto del Tronto, pronte 4 soluzioni progettuali

Piero Celani 2' di lettura 09/06/2014 - La Provincia chiede alla Regione di istituire un tavolo tecnico per illustrarli.

L'Amministrazione Provinciale è in prima linea per la realizzazione della tanto attesa circonvallazione di San Benedetto del Tronto, opera ritenuta essenziale per lo snellimento degli imponenti flussi di traffico commerciali e turistici presenti nell'area costiera. In questa prospettiva, Il Presidente della Provincia Piero Celani ha chiesto alla Regione Marche, in virtù del ruolo di coordinamento svolto dall'ente regionale, di convocare al più presto un tavolo tecnico per illustrare a tutti i soggetti interessati gli approfondimenti progettuali elaborati dal Servizio Viabilità della Provincia per il tratto in variante alla Strada Statale Adriatica 16 nei territori dei Comuni di San Benedetto e Grottammare.

Obiettivo del tavolo, che sarà composto da Regione, Provincia, Anas e Comuni, è quello di attivare un proficuo confronto finalizzato all'individuazione, in tempi brevi, della soluzione progettuale più idonea per l'opera .

"Si tratta di un intervento contemplato nelle infrastrutture strategiche del Piceno - evidenza il Presidente Celani - a cui la Provincia lavora da sempre e con grande determinazione per giungere finalmente a risultati concreti. Lo dimostra l'impegno e l'incisività con cui i nostri uffici tecnici, sulla base dell'ipotesi di tracciato riportata nello studio di fattibilità esistente, predisposto dall'Anas per l'adeguamento della S.S. 16 nei territori di Marche, Abruzzo Molise e Puglia, hanno sviluppato ben quattro proposte progettuali alternative.

Tutti i progetti che partono dalla strada Panoramica in zona Santa Lucia di San Benedetto del Tronto e, tengono anche conto del mutato assetto urbanistico della zona, sono stati già sottoposti preventivamente - spiega il Presidente Celani - ai rappresentanti del Compartimento Anas di Ancona nel corso di un incontro che ho convocato in Provincia a metà maggio.

Il nostro intento - conclude Celani - è quello di avere progetti già pronti per inserirci nel momento in cui saranno assegnati i finanziamenti per le grandi opere di adeguamento della Statale Adriatica".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-06-2014 alle 15:58 sul giornale del 10 giugno 2014 - 629 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, Piero Celani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/5wc





logoEV
logoEV