Arrestato il pugile responsabile di risse ed episodi di violenza

1' di lettura 06/06/2014 - Si chiama R.R., pugile professionista (categoria superleggeri), 28enne e militante nella sezione sambenedettese di Casapound. E' stato fermato venerdì 6 giugno in seguito ad una operazione congiunta portata avanti da polizia e carabinieri.

Ha un nome il responsabile di quanto avvenuto a San Benedetto in diversi episodi di violenza, tra i quali la rissa che avvenne nel centro cittadino, di notte, lo scorso febbraio a seguito della quale 5 persone finirono in ospedale e un' aggressione ai danni di un 50enne ferito gravemente al volto per un calcio da parte del pugile.

L' arresto è avvenuto a seguito delle indagini protratte in questi mesi e coordinate dal procuratore capo Michele Renzo. Il giovane è accusato dal Gip di Ascoli Giuliana Filippello per lesioni continuate gravi con le aggravanti dei futili motivi e della minorata difesa delle vittime in tre episodi.






Questo è un articolo pubblicato il 06-06-2014 alle 23:17 sul giornale del 07 giugno 2014 - 755 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresto, Alessia Rossi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/5rs