Stabilizzazione contratti ‘atipici’ di lavoro, la Provincia stanzia altri 300 mila euro

2' di lettura 04/06/2014 - Visto l'elevato numero di domande ad oggi presentate, la Provincia ha deciso di stanziare ulteriori fondi, ben 300 mila euro, per trasformare in rapporti di lavoro a tempo indeterminato i contratti atipici del personale delle piccole e medie imprese del Piceno che né hanno fatto richiesta.

"Complessivamente quindi ammontano a circa 600 mila euro i fondi messi a disposizione dalla Provincia - evidenziano il Presidente Celani e l'Assessore Petrucci - per offrire un’occasione in più ai lavoratori ‘precari’ del Piceno e qualificare il capitale umano a disposizione del sistema produttivo del territorio".

Si ricorda che l’intervento, finanziato con risorse del Fondo Sociale Europeo, riguarda: micro-imprese, piccole-imprese, medie-imprese con sede legale od operativa nel territorio provinciale con destinatari lavoratori/trici residenti o domiciliati/e in provincia di Ascoli Piceno aventi contratto di lavoro atipico (tempo determinato; di inserimento lavorativo; collaborazione a progetto, a chiamata, interinali, ripartito) in essere da almeno 3 mesi al momento della presentazione dell’istanza.

Si fa presente inoltre che la richiesta del contributo (7 mila euro per ciascun lavoratore stabilizzato) deve essere effettuata dall’impresa interessata prima della trasformazione del rapporto di lavoro atipico e, comunque, entro il 30 settembre 2014. La domanda di finanziamento deve essere redatta dal titolare dell’azienda o dal rappresentante legale utilizzando la procedura informatica Siform. La domanda di presentazione deve essere consegnata a mano o spedita a mezzo di Raccomandata A/R con avviso di ricevimento presso gli uffici del Servizio competente.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi agli Uffici del Servizio Formazione Professionale e Politiche Attive del Lavoro della Provincia (via Kennedy, 34 Ascoli Piceno) o consultare il sito istituzionale: www.provincia.ap.it/formazionelavoro o chiamare i numeri telefonici 0736/277 426, 423, 979, 415. Indirizzi e-mail: ernestina.rubatti@provincia.ap.it; simona.dibella@provincia.ap.it; roberto.maroni@provincia.ap.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2014 alle 13:45 sul giornale del 05 giugno 2014 - 471 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/5f5





logoEV
logoEV