Giornata di formazione sull' 'EMDR' come metodo terapeutico post-trauma

2' di lettura 03/06/2014 - L'Associazione Cognitivismo Clinico, con il patrocinio di Studi Cognitivi e dell'Associazione EMDR ITALIA, organizza l’evento con accreditamento ECM per medici e psicologi il 5 giugno dalle ore 9.00 alle ore 14.00 presso l’Hotel Calabresi, Sala Giada, in Via Dei Milanesi 1.

La Dr.ssa Isabel Fernandez, Presidente Associazione EMDR Italia, e il Dr. Renzo Barbato, Psicoterapeuta Supervisore EMDR, illustreranno i concetti fondamentali dell’EMDR, la ricerca scientifica sull’EMDR e la sua validazione come metodo terapeutico, ed il suo impiego nel trattamento dei disturbi mentali e, nello specifico, del Disturbo Post-Traumatico da Stress (PTSD).

Da alcuni anni la Terapia Cognitiva ha avuto un'ulteriore evoluzione e sviluppo tant’è che si parla di “Terza Ondata della Terapia Cognitiva”: si sono aperte nuove linee di ricerca e, ad integrazione del trattamento terapeutico standard, sono nati nuove approcci terapeutici quali Schema Therapy, Mindfulness, EMDR, Sensorymotor Therapy.

Nello specifico, l’EMDR, Eye Movement Desensitization and Reprocessing, è un metodo terapeutico diventato uno strumento significativo per la pratica clinica nel trattamento soprattutto del Disturbo Post-Traumatico da Stress (PTSD).

Il modello di riferimento è l’Elaborazione Adattiva dell’Informazione che si basa sull’importanza di accedere alle informazioni che sono immagazzinate in modo disfunzionale nella memoria, per portarle ad un’elaborazione adattiva. La stimolazione neurofisiologica propria dell’EMDR sembra attivare il sistema innato di elaborazione dell’informazione e potrebbe essere legato ai meccanismi di immagazzinamento della memoria.

Negli ultimi dieci anni molto è stato scoperto sulle differenze tra i ricordi degli eventi normali e quelli degli eventi di tipo traumatico o a forte impatto emotivo.

Le esperienze non elaborate sono in genere considerate la causa primaria della sintomatologia del Disturbo Post-Traumatico da Stress e possono essere fonte di disagio concorrenti allo sviluppo di altri disturbi, soprattutto se vissuti in età precoce, nell’ambito dei rapporti disfunzionali con le figura di attaccamento.

Partendo da questi presupposti, l’EMDR si colloca anche come metodo efficace di intervento nelle situazioni di Emergenza, per il trattamento delle acuzie e per la prevenzione del Disturbo Post-Traumatico da Stress.

Questo intervento è stato applicato in diverse situazioni di emergenza, il terremoto dell’Aquila, dell’Emilia e recentemente nell’alluvione di Senigallia dove sono intervenuti terapeuti EMDR per trattamenti individuali e di gruppo.




da Associazione Cognitivismo Clinico e Studi Cognitivi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2014 alle 12:18 sul giornale del 04 giugno 2014 - 826 letture

In questo articolo si parla di psicologia, cultura, studi sul cognitivismo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/5bJ





logoEV
logoEV