Unioncamere: il 2013 si è chiuso con 130 imprese in meno nella provincia di Ascoli

1' di lettura 24/01/2014 - La crisi economica continua a farsi sentire nel territorio marchigiano. Secondo l'indagine di Unioncamere Marche relativa al 2013 che si è appena concluso, sono 130 le imprese in meno attive nel territorio della Provincia di Ascoli Piceno.

A livello regionale, i settori maggiormente in crisi risultano essere agricoltura e artigianato.

Per quanto riguarda il resto del territorio della nostra Regione, il calo più importante del numero di imprese si è registrato nella provincia di Pesaro Urbino (-379), seguita da quella di Fermo (-224), Macerata (-169), Ascoli (-130) e Ancona (-16).


di Michele Piccioni
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2014 alle 15:17 sul giornale del 25 gennaio 2014 - 686 letture

In questo articolo si parla di economia, imprese, redazione, ascoli, vivere ascoli, crisi economica, calo, Michele Piccioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Xv5





logoEV
logoEV