Il Capitano Liberatore alla guida della Polizia Municipale di Porto d’Ascoli

2' di lettura 15/01/2014 - In seguito del pensionamento del Capitano Filippo Sgattoni l’incarico di Responsabile del Nucleo operativo di Polizia municipale di Porto d’Ascoli è stato assegnato al Capitano Sabatina “Miriam” Liberatore.

Mercoledì 15 gennaio, alla presenza del Sindaco Giovanni Gaspari e dei consiglieri comunali Vinicio Liberati, Pierfrancesco Morganti, Andrea Marinucci, Gianluca Pasqualini, Claudio Benigni, dei dirigenti del settore Innovazione e servizi al Cittadino Antonio Rosati e della Polizia Municipale Pietro D’Angeli, del Presidente comitato di quartiere Sentina Antonio Focarile, il capitano Liberatore ha preso il comando della sede decentrata.

Il cap. Liberatore ha diretto finora l’Unità organizzativa “Controllo attività produttive e tutela dei consumatori” e manterrà parte di queste competenze con particolare riferimento al commercio in sede fissa e ai pubblici esercizi. Dunque per la prima volta a dirigere la Polizia Municipale di Porto d’Ascoli sarà chiamata una donna che può vantare, peraltro, una consistente ed ampia esperienza nei servizi istituzionali. Il nucleo operativo di Porto d’Ascoli conta attualmente, oltre alla Responsabile, cinque operatori di suddivisi nei due turni di servizio e, nel periodo estivo, l’ufficio di via Turati viene normalmente potenziato con personale assunto a tempo determinato. Con l’occasione il Sindaco ha visitato anche gli adiacenti uffici che accolgono i servizi di Anagrafe e Stato civile e presto anche quelli di Relazioni con il Pubblico e Protocollo.

Al piano superiore inoltre è a disposizione un’unità immobiliare che attualmente è adibita a sportello temporaneo dell’Ufficio Tributi ma che da subito potrà essere utilizzata dai Comitati di quartiere di Porto d’Ascoli e dal mondo dell’associazionismo cittadino. Sarà il Comitato di Quartiere “Sentina” a gestire per conto del Comune ed a titolo gratuito le attività di apertura, chiusura e gestione delle prenotazioni di tale spazio.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2014 alle 19:46 sul giornale del 16 gennaio 2014 - 1339 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto del tronto, Comune di San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/W84