Atletica: cadetti, bronzo tricolore per le Marche con il sanbenedettese Manojlovic sui 100 hs

pista atletica 2' di lettura 13/10/2013 - Nella giornata inaugurale dei Campionati italiani cadetti “Kinder+Sport Cup” a Jesolo, in provincia di Venezia, le Marche conquistano una medaglia di bronzo. L’autore dell’impresa è Loris Manojlovic , che si piazza terzo nei 100 ostacoli realizzando il nuovo record regionale under 16 con il tempo di 13”35 (vento +1.1): un miglioramento di ben 13 centesimi rispetto al suo recente primato (ottenuto il 7 settembre al Trofeo di Majano).

Sulla pista di Jesolo il marchigiano della Collection Atletica Sambenedettese entra anche nella top ten nazionale di sempre per la categoria, visto che si inserisce al nono posto, e sfiora la medaglia d’argento: infatti il laziale Stefano Santoprete lo precede con 13”34, mentre il successo va al lombardo Marco Bigoni in 13”17, ad appena due centesimi dalla miglior prestazione italiana cadetti. La medaglia di Manojlovic arriva quindi in un contesto altamente qualificato e il 15enne allenato da Adalgisa Vecchiola può sorridere per questo bel risultato: nato e cresciuto a San Benedetto del Tronto, il cognome deriva dal papà Igor, serbo di Belgrado che ha giocato nella Nazionale jugoslava di rugby, prima di trasferirsi in Italia nel 1991.

E proprio i genitori di Loris hanno voluto fare una sorpresa al figlio: erano infatti in tribuna, ma senza avergli preannunciato la presenza, e poi hanno festeggiato insieme. “Stavolta ho scelto di gareggiare sugli ostacoli ed è andata bene - spiega il bronzo tricolore - magari però dalla prossima stagione potrei dedicarmi maggiormente alle prove multiple”. Manojlovic frequenta l’Itis Montani di Fermo, ha iniziato a praticare l’atletica in modo agonistico due anni fa ed è inoltre il capitano della rappresentativa marchigiana a questa manifestazione.

Si piazza quinto il giavellottista Simone Comini (Asa Ascoli Piceno), in una gara disputata sotto la pioggia del mattino: acciuffa la qualificazione alla finale con 48.89 al terzo tentativo, poi nel sesto e ultimo turno lancia 50.55, invece il marciatore Giacomo Brandi (Atl. Fabriano) chiude al sesto posto sui 4 chilometri in 18’35”98 e il saltatore con l’asta Riccardo Mercatili (Collection Atl. Sambenedettese) è ottavo eguagliando il record personale di 3.50.

Nel pentathlon inizia con il piede giusto Nicola Bordi (Atl. Avis Macerata), capace di migliorarsi sui 100 ostacoli in 14”16 (+0.6): dopo tre gare il marchigiano è ottavo a quota 2118 punti. Si comporta bene Giulia Antonelli (Atl. Avis Macerata), che sui 300 ostacoli conquista il passaggio del turno, come nei 300 piani Sokhona Kebe (Sacen Corridonia), portabandiera delle Marche nella cerimonia di apertura svolta venerdì sera.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2013 alle 14:12 sul giornale del 14 ottobre 2013 - 638 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche, pista atletica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/S2z





logoEV