Cupra Marittima: incontro con il regista Fabrizio Ferraro al cinema Margherita

3' di lettura 12/03/2013 - Giovedì 14 marzo il Cinema Margherita ospita nella sua sala il regista Fabrizio Ferraro che presenterà al pubblico presente il suo nuovo film Quattro notti di uno straniero.

All’incontro prenderà parte anche il produttore della pellicola Maurizio Faggiani. Il film ha come interpreti Marco Teti e Caterina Gueli Rojo. Il film è coprodotto da Enrico Ghezzi (Fuori orario e Blob, Rai 3) Fabrizio Ferraro ha studiato Cinema e Filosofia del linguaggio, si è poi dedicato alla fotografia e all’organizzazione di incontri e retrospettive legati al linguaggio cinematografico. Nel 2000 e nel 2001 ha diretto la Mostra Cinematografica Internazionale di Terzo Cinema.

Nel 2006 ha dato alle stampe il Breviario di estetica audiovisiva amatoriale - Natura, immagine, etica, edito da Derive Approdi. Ha realizzato inoltre tra il 2006 e il 2008 una tetralogia di film-studio sull'amatorialità, queste pellicole sono state presentate singolarmente in vari festival tra cui il Torino Film Festival e il Fid di Marsiglia. Nel 2009 ha diretto Je suis Simone - La condition ouvrière, menzione speciale al 27° Torino Film Festival, seguito l'anno successivo da Piano sul pianeta - Malgrado tutto, coraggio Francesco. Il film 'Penultimo paesaggio' è uscito invece nel 2011.

Quattro notti di uno straniero: Un altro uomo, un'altra donna, la stessa città: Parigi. I due si incontrano, si inseguono, si sfuggono. Ispirato dalle “Notti bianche” di Dostoevskij, il film si svolge in quattro movimenti. Quattro notti in cui i due incerti amanti si accompagnano e si specchiano in una Parigi illuminata da un bianco cittadino abbagliante e senza tempo. (da www.trovacinema.it)

“Ferraro è artista sperimentatore, che oltre ad un’intenzione e riproposizione altra del mondo che ci circonda propone anche una rielaborazione dei linguaggi stessi del cinema da cui parte. La visione delle sue opere è e continua ad essere una sfida concettuale e intima, nella quale lo spettatore deve avere il coraggio di porsi come si conviene ad una palestra intellettuale, dove il gusto di piegare, spazzare e umiliare credenze critiche edificate in noi è parte integrante di un processo conoscitivo viscerale, dove l’unica certezza è che non ve ne è nessuna, per placide onde cinematografiche che riescono a lenire nostri timori – e amori – ma che mai ci culleranno, distruggendo con la loro salinità i ferri strutturali della nostra esistenza. È un cinema politico quello di Ferraro. Ideologico ed estetico. È l’arte più fine a sé stessa – ed è qui inteso come un complimento, si badi bene – perché non vi sono altri fini che non riguardino noi stessi. Ricalcando le movenze di Penultimo paesaggio, Ferraro filma una Parigi uterina e arcigna, santa e puttana, dove due compagni di viaggio esplorano una città impossibile, non conciliante, dove nelle sue cavità urbanistiche e architettoniche presenta sia i nostri Eden che le nostre Abu Ghraib interiori. Una città liquida, una narrazione irrisolta, nella quale l’estetica è etica, dove i silenzi si fondono con i paesaggi, dove Dostoevskij siede a tavolino con George Trakl e Calvino, Renoir con Pasolini, i macchiaioli con i veristi, per uno spettro artistico onnicomprensivo che umilia e rinvigorisce lo spirito, l’intelletto, le forme e i contenuti. E i paesaggi, umani e non. Straniante, come abitare il conflitto”. (Emanuele Protano– pointblank.it)

Rassegna organizzata dal Centro Culturale “J. Maritain” di Cupra Marittima, in collaborazione con CGS-ACEC “Sentieri di Cinema” ( www.sentieridicinema.it), Comune di Cupra Marittima e Regione Marche. I Frammenti dalla Biennale – Frammenti di Festival sono una rassegna cinematografica che vuole proporre uno sguardo ai film presentati al Festival di Venezia e nei più importanti festival del mondo. Ingressi: € 5,00 interi, € 4,00 ridotti e universitari Ingresso con tessera ANCCI € 4.00 Costo Tessera ANCCI: € 10,00 (valida per l’intera stagione 2012/13)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2013 alle 19:17 sul giornale del 13 marzo 2013 - 559 letture

In questo articolo si parla di cultura, cinema, cupra marittima, Cinema Margherita, Fabrizio Ferraro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Kwp





logoEV
logoEV