Calcio: Ludovisi ruggisce tre volte, il Grottammare affossa la Cagliese

grottammare calcio 3' di lettura 26/11/2012 - Se non segna Rosa, ci pensa Ludovisi. E viceversa. E’ questo il piacevole andazzo che la coppia d’attacco tra le più rinomate dell’intero torneo pare abbia preso nel giro di appena due giornate di campionato. Una tendenza al gol appagante i tifosi rivieraschi, che finalmente vedono nel team di De Amicis quella compagine che per ben dieci domeniche li ha tenuti indugianti e col fervore represso da risultati utili che non sempre arrivavano.

Il Grottammare volta pagina e lo fa nel nome dei suoi due bomber di spicco a un mese dalle vacanze natalizie, quasi a voler anticipare quel canonico regalo che adesso si intuisce in quanto prende sempre più forma: l’uscita dalla zona dei Playout e il definitivo avvio verso orizzonti più limpidi.Ma non è soltanto il reparto offensivo ad essere sotto il guardingo occhio dei media. Di per sé è l’intera formazione, le cui performance agonistiche in campo si sono rese gradevoli ma soprattutto costruttive. Ciò che ancora persiste è però quella percezione di iattura che costantemente, a volte con maggior assiduità e a volte meno, i bianco-celesti sono costretti a dover affrontare spesso giocando contro gli avversari e in aggiunta, contro la suddetta malasorte.

Anche quest’oggi un breve balenare di avversità però ben domate dai rivieraschi, che li hanno visti andare in vantaggio per poi farsi recuperare dopo appena 5 minuti, causa piccolissima distrazione di Schicchi. Ma stavolta è stato il Grottammare a sbeffeggiare la sorte, grazie a capitan Ludovisi e ai suoi piedi magici. Per il bomber laziale otto reti in dodici match, un faro sempre acceso che ha condotto i suoi verso l’uscita dal tunnel a suon di reti gonfiate. Da segnalare inoltre la prova superlativa di Nardini, che si sta lentamente aggiungendo al già energico reparto d’attacco. Per lui due legni a seguito di un tiro da cineteca e un quasi gol.

Nel complesso è stato un match piuttosto equilibrato e risoltosi negli ultimi 20 minuti di gioco, davvero stellari e con la tensione alle stelle. Padroni di casa più proficui nel secondo tempo lanciati da un super Nardini e da capitan Ludovisi. Per la Cagliese un palo ed una rete da opportunista, diverse buone occasioni ma il secondo gol del bomber laziale ha praticamente affossato i maceratesi. Da cineteca il terzo gol ancora di Ludovisi, sempre più idolo dei tifosi e gran lavoratore in campo. Ha sempre corso, a volte arretrando addirittura a centrocampo per dar manforte ai suoi, e ci ha sempre creduto. Alla fine il suo duro lavoro, quello dei suoi compagni e del mister sta ripagando nel migliore dei modi.

GROTTAMMARE-CAGLIESE: 3-1
GROTTAMMARE: Di Nardo, Adamoli, Monaco (74′ Silvestri), Gaibo (85′ Calvaresi), Capriotti, Schicchi, Petrucci, (65′ Marcatili) Simoni, Ludovisi, Nardini, Rosa. A disp. Marinelli, La Grassa, Frattali, Cameli. Allenatore: Giuseppe De Amicis.
CAGLIESE: Sollitto, Balla D., Urbani, Maggioli, Cappelli, Rebiscini, Giacchi, Panelli (74′ Petitti), Buroni, Cabello, Biagini. A disp. Ioni, Cianciarini, Ferri, Balla V., Catena, Ciabotti. Allenatore: Mario Vivani. ARBITRO: Marco Rossetti di Ancona (Grisei-Paoloni).
RETI: 72′, 81′, 94′ Ludovisi, 75′ Cabello
AMMONITI: 30′ Schicchi, 43′ Capriotti, 46′ 1′t. Panelli, 46′ Rebiscini, 61′ Buroni, 83′ Simoni
ANGOLI: 4-4
RECUPERO: 1′+4′
SPETTATORI: 150 circa






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2012 alle 18:51 sul giornale del 27 novembre 2012 - 759 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, grottammare, Grottammare Calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/GwR





logoEV