La comunità per minori ‘La Navicella’ compie due anni, bilancio positivo

2' di lettura 30/07/2012 - A due anni di distanza dall’attivazione de ‘La Navicella’, la comunità educativa per minori dell’Amministrazione provinciale, gestita dalla Cooperativa sociale Ama-Aquilone, si è svolta lunedì a palazzo San Filippo una conferenza stampa per illustrare il bilancio di questa struttura che è diventata nel tempo un punto di riferimento per i Comuni nell’ambito dell’accoglienza dei ragazzi in difficoltà.

Sono intervenuti il Vice Presidente e Assessore alle Politiche Sociali Pasqualino Piunti, la dott.sa Rosanna Viviani, coordinatrice del progetto e il dirigente del Servizio Politiche Sociali dell’Ente dott.sa Luigina Amurri.

“Mediante tale struttura la Provincia, nel suo ruolo di coordinamento di area vasta, ha messo a disposizione dei Comuni che, per legge devono dare assistenza ai minori, uno spazio importante aperto al territorio, dove opera personale qualificato ed i ragazzi ospiti possono interagire proficuamente con la comunità locale facendo attività di tutti i generi dallo sport, al teatro, alla radio ai tirocini informativi” ha dichiarato l’Assessore Piunti ricordando come “‘La Navicella’ costituisca l’espressione di quella comunità solidale e accogliente che è il Piceno”.

Nei particolari tecnici è quindi entrata la dott.sa Viviani “Dall’agosto 2010 ad oggi abbiamo accolto 24 minori, 11 femmine e 13 maschi, di cui 17 stranieri e 7 italiani che hanno partecipato con entusiasmo alle azioni educative ed aggregative proposte. Di particolare rilievo, vorrei segnalare, il progetto di accoglienza emergenza Nord-Africa che ha visto 3 minori provenienti dal centro di accoglienza di Lampedusa e il protocollo stipulato con l’Asur Area Vasta 5 e con il reparto di neuro-psichiatria infantile dell’ospedale Mazzoni”.

Nella struttura sono presenti 5 educatori, un’assistente educativa, mentre la dott.sa Cinzia Spataro svolge un’apprezzata attività di supervisione e consulenza dei servizi offerti. A supporto della comunità è stato inoltre strutturato un progetto di volontariato denominato “Salvagente della Navicella” che vede l’impiego di 3 volontari.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2012 alle 17:10 sul giornale del 31 luglio 2012 - 849 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CgA