Grottammare: amichevole di calciotto per Sconfiniamo, Amministratori battono Rifugiati

2' di lettura 18/06/2012 - E’ finita con il risultato di 2-1 la partita di calciotto disputata domenica tra Amministratori e Rifugiati.

Sovvertendo tutti i pronostici e nonostante il goal incassato nei primi minuti di gioco, la squadra capitanata dal sindaco Merli ha avuto la meglio sul gruppo di giovani rifugiati e richiedenti asilo del comune di Grottammare, guidati dal guineiano Ibrahima N’Diaye.

L’incontro, che costituiva il penultimo appuntamento di Sconfiniamo, il calendario di iniziative dedicate alla Giornata Mondiale del Rifugiato (20 giugno), si è svolto nell’ambito del Torneo “24 ore insieme - F. Bamonti”, organizzato dalla SSD Grottammare Calcio 1899 per festeggiare la chiusura dell’anno sportivo. Le premiazioni dei giocatori si terranno nella Giornata mondiale del Rifugiato, nel corso degli eventi conclusivi di Sconfiniamo.

Per mercoledì prossimo, infatti, si preannuncia un ricco programma di approfondimento, sulle tematiche del diritto di asilo e del valore dell’accoglienza nelle comunità locali, e di intrattenimento, in piazza Kursaal, a partire dalle ore 18, con la tavola rotonda Diritti al Punto, centrata quest’anno sul ruolo della formazione e del lavoro nella rete di accoglienza. Ne parleranno, Silvia Mandolesi (GUS, coordinatrice progetto SPRAR Grottammare), Andrea Persiani (GUS, resp. formazione e lavoro) e, in prima persona, Karim Ahmadi (Afghanistan) e Hamed Camara (Costa D’Avorio), entrambi titolari dello status di rifugiato.

E’ previsto, oltre al saluto del sindaco e dell’assessore Daniele Marini, anche l’intervento di una rappresentante ministeriale, la dott.ssa Sara Gasparri del Servizio centrale del Sistema di protezione per i richiedenti asilo e rifugiati di Roma. A prendere parte al dibattito sono stati invitati i rappresentanti di istituti di formazione, di enti del lavoro e imprenditori, con i quali il GUS (l’associazione che gestisce il progetto per conto del Comune) ha avviato fruttuose collaborazioni che hanno portato il progetto di accoglienza “Together” del comune di Grottammare a distinguersi tra i 123 Comuni italiani aderenti alla rete SPRAR (vedi nota in allegato).

A seguire, verranno consegnati gli attestati di partecipazione al corso di aiuto cuoco, conseguiti recentemente da alcuni richiedenti asilo presso l’IPSSAR di San Benedetto del Tronto, e premiati i giocatori della partita di calciotto. Un aperitivo musicale chiuderà il pomeriggio, in attesa della festa conclusiva: danze e percussioni dall’Africa eseguite dal gruppo italo-senegalese Djambadon (ore 22).

La partecipazione agli eventi è gratuita.


da Comune di Grottammare
www.comune.grottammare.ap.it




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2012 alle 18:26 sul giornale del 19 giugno 2012 - 535 letture

In questo articolo si parla di attualità, Giornata Mondiale del Rifugiato, Comune di Grottammare, calciotto, sconfiniamo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/AxS