Chi ha incastrato mamma e papà?: la costruzione della relazione genitori-figli

genitori e figli 1' di lettura 25/04/2012 - L’Associazione Cognitivismo Clinico è nata dall’iniziativa di un gruppo di psicoterapeuti ad orientamento cognitivo-comportamentale con lo scopo di promuovere il benessere psicologico, realizzare corsi di formazione e aggiornamento, sviluppare progetti di ricerca a carattere scientifico.

Si avvale, inoltre, di professionisti con competenze cliniche diversificate in grado di fornire un trattamento psicoterapeutico per problematiche psicologiche dell’età adulta e dell’età evolutiva. L’Associazione, giovedì 26 aprile ore 21,00, affronterà la tematica “Chi ha incastrato mamma e papà? La costruzione della relazione genitori-figli”. Un titolo divertente per un argomento delicato e complesso, discusso da tempo ma impossibile da archiviare.

"Qual è la strategia migliore per costruire una buona e solida relazione con i figli? Come si possono gestire in modo adeguato le richieste dei figli senza essere troppo limitanti o al contrario troppo accondiscendenti?". A queste ed altre domande risponderanno le dottoresse K. Morelli e D. Luzi con il fine di fornire utili suggerimenti ai genitori, a coloro che lo diventeranno e a chi li affianca in questo faticoso compito. L’evento (ingresso libero) avrà luogo presso la sede “Studi Cognitivi” in Viale Secondo Moretti, 44, San Benedetto del Tronto.

Per il 2012, sono previsti altri incontri su temi relativi al campo della salute mentale: la rabbia, la dipendenza affettiva, le dipendenze patologiche, il gioco nella relazione educativa, la comunicazione assertiva, l’ansia….






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-04-2012 alle 11:34 sul giornale del 26 aprile 2012 - 678 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto, Associazione Cognitivismo Clinico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yfb





logoEV