Teramo: contrasto del lavoro nero, maxi operazione dei carabinieri

Carabinieri generico 1' di lettura 29/03/2012 - Il Nucleo carabinieri ispettorato del lavoro di Teramo, in collaborazione con i militari delle Compagnie carabinieri di Teramo, Alba Adriatica e Giulianova, quelli del Nucleo operativo provinciale e dell'ispettorato della direzione territoriale del lavoro di Teramo, hanno svolto un'intensa attività ispettiva sul territorio per verificare la corretta attuazione delle norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro e l'emersione del lavoro nero.

Al termine dell'operazione ' Chinajeans', effettuata nel mese di marzo nei laboratori di confezioni gestiti dai cinesi, hanno sequestrato 20 laboratori tessili per un valore di 6 milioni e mezzo. Ma non solo.

Nella suddetta operazione i militari hanno anche riscontrato 83 lavoratori in nero di cui 17 clandestini; 83 posizioni lavorative irregolari; 950 violazioni della normativa in materia di sicurezza che hanno portato ad elevare sanzioni per oltre 5 milioni e mezzo di euro e emesso 25 provvedimenti di sospensione delle attività imprenditoriali. In totale sono state denunciate quindi 32 persone e emesse sanzioni amministrative per oltre 370 mila euro.






Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2012 alle 14:59 sul giornale del 30 marzo 2012 - 503 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/w8v