Teramo: rapina ad un imprenditore di Giulianova, in manette due teramani

Arresto 1' di lettura 07/02/2012 - Due teramani sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Teramo che ha eseguito altrettante ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal pm Giovagnoli e firmate dal gip Del Rensis per fatti avvenuti lo scorso ottobre.

I due teramani, accusati di rapina aggravata in concorso ai danni di un giovane imprenditore di Giulianova, avrebbero sottratto all'imprenditore 3 mila euro.

Dalle indagini della Questura sembrerebbe che uno dei due arrestati, proprietario del bar dato in gestione al giovane imprenditore, avrebbe incaricato l'altro di rapinarlo dei 3 mila euro consegnati a titolo di caparra. Terminata la stipula dell'atto di rinuncia della licenza dinanzi ad un notaio, i due si sarebbero recati presso l'ufficio commercio del comune di Martinsicuro per formalizzare l'avvenuta voltura della licenza. All'uscita però, con la scusa di un passaggio in auto, il giovane imprenditore sarebbe stato minacciato dai due con un coltello all'addome per farsi consegnare i 3 mila euro. Una volta preso il contante, l'imprenditore sarebbe stato abbandonato in strada.






Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2012 alle 16:46 sul giornale del 08 febbraio 2012 - 631 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, arresto, squadra mobile, giulianova, marco vitaloni, teramano





logoEV
logoEV