Trenta ore in pullman da Roma a San Benedetto

trasporti 1' di lettura 06/02/2012 - Una vera e propria odissea quella vissuta da un gruppo di sambenedettesi che rientrava a casa in pullman da Roma.

Partiti dalla capitale alle 20.30 di venerdì, sono arrivati a destinazione solo nella notte tra domenica e lunedì, poco prima dell'una.

Viaggio segnato fin dall'inizio, avvenuto con due ore di ritardo: gli autisti hanno atteso direttive dalla compagnia, indecisi sulla via migliore da percorrere tra salaria e autostrada. La scelta ricade sull'A24, chiusa poco dopo per una slavina. Avvertiti per tempo, il pullman riesce a uscire al casello di Carsoli, in Abruzzo.

Nella piccola cittadina i passeggeri rimangono fermi un giorno in attesa di informazioni o aiuto dalla protezione civile. Trovano rifugio nelle sale del comune e della scuola, gentilmente aperte per loro dal sindaco Mario Mazzetti.

Soltanto dopo le 20 di sabato, dopo il via libera del Prefetto dell'Aquila, il pullman riesce a partire e riprendere l'autostrada in direzione di San Benedetto.






Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2012 alle 16:59 sul giornale del 07 febbraio 2012 - 703 letture

In questo articolo si parla di attualità, trasporti, roma, maltempo, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/uSg





logoEV
logoEV