Sotto osservazione la qualità del canale della Sentina

1' di lettura 23/01/2012 -
Nuova tappa del progetto della Polizia Municipale per il monitoraggio dei corsi d’acqua che attraversano il territorio di San Benedetto del Tronto.

Dopo l'Albula lo scorso anno, ora viene il turno del canale consortile della Riserva Naturale "Sentina".

Il progetto, concordato con l’Assessorato all’Ambiente e il Comitato di Indirizzo delle Riserva Naturale della Sentina, nasce dalla necessità di effettuare un’indagine conoscitiva della qualità delle acque e dello stato dei luoghi, oltre all'individuazione di eventuali scarichi non autorizzati.

Il monitoraggio è curato dal Servizio Tutela Ambientale della Polizia Municipale (cap. Giuseppe Brutti, agenti Gianluca Massicci e Stefano Castelli) con il supporto del chimico Gianluca Lelii e della biologa Laura Pepe della ditta C.I.A. LAB s.r.l. e la collaborazione del Corpo Forestale dello Stato.

Gli operatori hanno iniziato a ripercorrere il corso del canale e degli affluenti dalla foce a monte dopo l'Epifania, effettuando diversi prelievi di acqua e un prelievo di sabbia alla foce, per monitorare un possibile rischio tossicologico ambientale derivante dalla contaminazione di metalli pesanti.

In programma anche una rilevazione aerea della zona interessata, fino al punto di captazione delle acque del medio Tronto che confluiscono nei canali consortili d’irrigazione.

La Polizia Municipale invita i cittadini a segnalare eventuali situazioni critiche ai seguenti numeri telefonici: 0735/594443 (sala operativa) - 0735/794217.






Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2012 alle 16:36 sul giornale del 24 gennaio 2012 - 682 letture

In questo articolo si parla di attualità, polizia municipale, Riserva Naturale della Sentina, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ugg





logoEV
logoEV