Grottammare: Marco Severini presenta il libro 'Piccolo, profondo Risorgimento'

Marco Severini 2' di lettura 13/12/2011 -

Il Risorgimento dimenticato dalla storia e dagli storici è il tema dell’incontro in programma giovedì prossimo, 15 dicembre, nella sala conferenze della biblioteca comunale “Mario Rivosecchi”.



Protagonista dell’appuntamento è il professor Marco Severini, docente dell’università di Macerata, autore del libro “Piccolo, profondo Risorgimento” (Edizioni Liberilibri, Macerata 2011, pp. 192), in cui lo storico analizza e spiega, attraverso la ricostruzione di percorsi di vita, vicende, scritti e avvenimenti, un Risorgimento non più d’élite, ma di massa; non più solo maschile ma anche femminile; realizzato non solo con conquiste e battaglie, ma tramite libri, giornali, riforme scolastiche e processi educativi. L’opera è stata presentata in una quindicina di località italiane – tra cui Bologna, mentre agli inizi del 2012 sarà di scena a Roma e a Ravenna – e si sta avviando velocemente verso la seconda edizione.

L’incontro di Grottammare corre sulla scia degli studi avviati in occasione delle celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia e ne annuncia il prosieguo: "I festeggiamenti grottammaresi per il 150° anniversario non sono ancora conclusi – affermano il sindaco Luigi Merli e l’assessore alla cultura Enrico Piergallini -. L’incontro con il prof. Severini, già relatore al convegno che si è tenuto nel mese si giugno, è la conferma della nostra volontà di proseguire il calendario degli appuntamenti anche nell’anno venturo. Ci attendono infatti altri importanti eventi, uno su tutti la presentazione degli atti che consentiranno di tramandare alle future generazioni i contenuti scientifici emersi in questo intenso anno di ricerca". Inizio ore 21.30. Introduce Giarmando Dimarti. Ingresso libero.

“PICCOLO, PROFONDO RISORGIMENTO” – note sull’opera.

Il nuovo libro del professor Marco Severini, docente di Storia del Risorgimento presso l’Università di Macerata e presidente dell’Associazione di Storia Contemporanea, è un’ampia rivisitazione del processo risorgimentale, analizzata attraverso la ricostruzione di percorsi di vita, vicende, scritti e avvenimenti per lo più dimenticati dalla storia e dagli storici. Il libro finalizza le recentissime, nuove interpretazioni sul Risorgimento, senza dimenticare i personaggi che hanno fatto il Risorgimento sulla scena nazionale come nelle periferie.

Il libro si apre con l’esigenza fondamentale per ogni cittadino – quanto mai attuale – di adempiere ai propri doveri segnalata da Giuseppe Mazzini e si chiude con la vicenda di libertà, di coraggio e di fierezza di una delle donne più famose dell’Ottocento italiano, Cristina Trivulzio di Belgioioso. Un altro capitolo è dedicato all’artista Faustina Bracci, moglie dell’avvocato e politico romano Carlo Armellini, mentre un altro spiega che cosa vuol dire fare storia del Risorgimento, come è cambiato l’insegnamento della disciplina e la sua percezione ai nostri giorni.

Infine, un altro capitolo tratta di un marchigiano importante, il maestro e pedagogista Lorenzo Bettini, nato nel 1855 a S. Lorenzo in Campo (Pu), poi divenuto insigne pedagogista dell’Italia tra Otto e Novecento.


da Comune di Grottammare
www.comune.grottammare.ap.it




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2011 alle 17:23 sul giornale del 14 dicembre 2011 - 474 letture

In questo articolo si parla di cultura, marco severini, Comune di Grottammare, risorgimento, luigi merli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/sTB





logoEV
logoEV