Calcio: Grottammare e Vigor Senigallia si dividono la posta, 1-1

5' di lettura 12/12/2011 -

Grottammare e Vigor Senigallia, nel confronto diretto per la 5° piazza del girone valevole per la 16° giornata di Eccellenza, si dividono la posta in palio grazie alle reti di Coppa (foto) al 31'pt e di Ludovisi al 32'st.



Risultato di parità, tra due compagini di medio alta classifica, che vede soddisfatti i due fronti seppur con qualche rammarico. “Credo che il risultato sia giustissimo. Il mio rammarico è che se avessimo pressato di più nel primo tempo ci sarebbe potuto anche essere il doppio vantaggio- dichiara Aldo Clementi della Vigor Senigallia. Tuttavia è stato un punto importante contro una squadra forte come il Grottammare che, a mio parere, gioca il più bel calcio del girone”. Sul fronte opposto il direttore generale Pino Aniello conferma: “Il risultato di parità può essere giusto perchè noi nel primo tempo potevamo dare qualcosa in più. Non si può aspettare la ripresa per realizzare gol. Dobbiamo imparare a spingere sin dai primi minuti di gara però- rimproverano i biancocelesti- l'arbitro non ci è sembrato all'altezza della situazione”. I locali lamentano infatti la mancata assegnazione di due calci di rigore.

Il match tra Grottammare e Vigor Senigallia, colmo di azioni gol su entrambi i fronti, combattuta e divertente in cui le due formazioni sono state l'uno col fiato sul collo dell'altra per tutto il tempo di gioco, parte subito con gli undici di Clementi in avanti alla ricerca del vantaggio. Al 6' Carboni effettua un cross basso per Savelli che, in tuffo, di testa trafigge Calvaresi ma la bandierina dell'assistente era già alta. I biancocelesti di Zaini non restano a guardare e replicano con Ludovisi che, dalla destra, crossa in area per Cesani che manda sul fondo.

Al 19' i rossoblù in avanti con Morganti ma il cuoio termina di poco sul fondo. Ancora botta e risposta tra le due formazioni desiderose dei tre punti per la conquista del 5° posto in classifica. Al 23' il Grottammare ci prova con Cesani che crossa per la testa di Adorante ma il pallone termina alto. Simoncelli replica di piatto destro a girare ma il cuoio colpisce la traversa. Nulla di fatto quindi fino al 31' quando Coppa, riceve sulla destra da Simoncelli, ed insacca nell'angolo basso. Vigor Senigallia in vantaggio tra le polemiche locali: i biancocelesti infatti reclamano un calcio di rigore per un fallo commesso da Gregorini. L'arbitro Poentini di Pesaro però non condivide e la gara si innervosisce. La panchina biancoceleste si infiamma e il DG Pino Aniello deve lasciare il campo.

I rossoblù di Clementi, forti del vantaggio e bene in partita, cercano il raddoppio: al 36' Savelli crossa dalla sinistra per Coppa che stoppa di petto e tira al volo di prima intenzione ma l'estremo difensore locale respinge con i pugni. Fermi sullo 0-1 l'arbitro Poentini di Pesaro manda tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa il Grottammare scende in campo con il desiderio di riaprire il match tanto da impegnare, al 4', Moscatelli con una conclusione dall'area di Adorante. L'estremo difensore rossoblù respinge in ginocchio. Mister Zaini decide di rafforzare l'attacco dei suoi ed effettua i primi cambi: Ze’ Peres e Nardini al posto di Frinconi e Cesani.

La Vigor Senigallia non si lascia intimorire e cerca costantemente il raddoppio. Al 15' ci prova Coppa ma Calvaresi è bravo a bloccare a terra. I biancocelesti replicano con Nardini per Ludovisi. La conclusione del numero nove locale sfiora il palo e termina sul fondo. Il Grottammare non riesce a trovare il gol per riportare il risultato in parità neanche con Iachini che colpisce alto. Siamo al 25' quando i locali reclamano il secondo rigore non concesso. Nardini entra in area quando la difesa rossoblù lo blocca portandogli via la palla. Tutto regolare per il direttore di gara che lascia proseguire mentre dagli spalti i sostenitori biancocelesti protestano per un presunto fallo di mano del difensore ospite.

Siamo ormai oltre la mezz'ora quando i locali trovano il pareggio: Ze’ Peres crossa dalla sinistra per Ludovisi che, di testa, non sbaglia. Il Grottammare si spinge ancora in avanti con Valentini ma l’incornata al 40' termina sulla traversa. Finisce così 1-1 il match tra Grottammare e Vigor Senigallia, dopo 3' di recupero e tante emozioni da ambo due le parti.

GROTTAMMARE 1: Calvaresi, Silvestri, Marcatili, Frinconi (5’st Nardini), Valentini, Capriotti, Cesani (5’st Ze’ Peres), Adorante, Ludovisi, Iachini, Gaibo. All. Zaini (A disp. Iacono, Baldassarri, Cocci, Calvaresi M., Fanizzi)
VIGOR SENIGALLIA 1: Moscatelli, Ruggeri, Gregorini, Carboni (33’st Zandri), Bellucci, Tombari, Pandolfi, Morganti (19’st Guerra), Simoncelli, Coppa (38’st Paolini), Savelli. All. Clementi (A disp. Morresi, Giraldi, Sartini, De Luca).
Arbitro: Pompei Poentini di Pesaro (Rossi e Pieralisi di Jesi).
Reti: 31’ pt Coppa (V), 32’st Ludovisi (G)
Note: Ammoniti: Tombari (V), Carboni (V), Adorante (G), Ruggeri (V), Ludovisi (G). Espulso il DG del Grottammare Pino Aniello al 35’ per proteste; angoli: 6-1; spettatori 100 circa; recupero: 1’+3’.






Questo è un articolo pubblicato il 12-12-2011 alle 00:40 sul giornale del 12 dicembre 2011 - 865 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, grottammare, vigor senigallia, Sudani Alice Scarpini, campionato di eccellenza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/sOT