Piano del porto, Gaspari scrive al presidente Spacca

giovanni gaspari 2' di lettura 11/09/2011 -

La lettera del sindaco Gaspari al presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca in cui elogia il lavoro svolto da architetti, ingegneri e tecnici della Regione guidati dall’Ing. Occhipinti in merito al Piano del Porto.



Egregio Presidente, ho il grande piacere di comunicarLe che il Consiglio Comunale di San Benedetto del Tronto, nella seduta di lunedì 5 settembre 2011, ha approvato l’intesa tra Comune e Capitaneria di Porto sul Piano Regolatore del Porto e i relativi elaborati. Come sa, questo è il primo fondamentale passo di un iter che ci porterà a disporre di uno strumento di rilancio e sviluppo dell’area portuale atteso da ben 43 anni. Una volta vigente, il Piano migliorerà la funzionalità di strutture e servizi per l’attività di pesca e il diportismo, ottimizzerà gli spazi dell’area portuale, offrirà nuove opportunità turistico – commerciali – ricettive permettendo alle forze giovani dell’imprenditoria sambenedettese di investire ed essere artefici della tanto auspicata riqualificazione di un’area strategica cittadina. Non credo di esagerare se reputo questo risultato un passaggio storico per San Benedetto, iniziato a febbraio 2010 con la firma del protocollo d’intesa tra Regione Marche, Capitaneria di Porto e Comune. E’ un successo raggiunto anche grazie al lavoro svolto dagli uffici della Regione che, durante tutta l’estate, hanno collaborato con quelli comunali per arrivare rapidamente alla sigla dell’intesa.

Al riguardo, vorrei porgere i miei complimenti ai tecnici del Vostro PF Demanio idrico, porti e lavori pubblici guidati dall’Ing. Giorgio Occhipinti i quali, rinunciando anche alle ferie, hanno portato a definizione nei tempi previsti tutti gli elaborati. Il mio auspicio è che l’ottima sinergia tra Comune e Regione realizzatasi in questa occasione possa proseguire nell’attuazione di questo ed altri progetti che vedono i due Enti direttamente coinvolti: in una fase di grandi difficoltà economiche come quella che stiamo vivendo, credo che l’unico strumento che gli enti locali possiedono per superare i vincoli impostici sia proprio quello di una stretta intesa che metta a denominatore comune le risorse disponibili individuando insieme le strategie per ottimizzarne l’impiego.


da Giovanni Gaspari
Sindaco di San Benedetto del Tronto




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2011 alle 19:00 sul giornale del 12 settembre 2011 - 701 letture

In questo articolo si parla di porto, attualità, gian mario spacca, san benedetto del tronto, giovanni gaspari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/peG