I lavori sulle scogliere partono entro il 9 maggio

3' di lettura 27/04/2011 -

A San Benedetto difesa della costa concordata con i concessionari di spiaggia. Mercoledì 27 aprile, infatti, si è svolto in Comune un incontro per parlare degli imminenti lavori sulle prime nove scogliere dall’Albula verso sud.



L’intervento partirà entro lunedì 9 maggio e si concluderà il 30 giugno. E se l’intervento programmato non dovesse essere concluso per quella data, si riprenderà a ottobre. Durante i lavori non si arrecherà disturbo all’attività turistica, dal momento che l’acqua stessa non sarà “intorbidata”, un dettaglio di cui si è parlato espressamente, e che i tecnici hanno ritenuto di poter garantire. Nello stesso periodo di tempo verrà inoltre effettuato il ripascimento della sabbia nei punti che più ne hanno bisogno. I lavori sulle nove scogliere partiranno da sud per muovere verso nord.

Tutte cose di cui si è parlato durante l’incontro in Comune, al quale hanno preso parte il sindaco Giovanni Gaspari, l’assessore alle Politiche del mare Settimio Capriotti, il comandante della Capitaneria di porto Daniele Di Guardo, l’ing. Vincenzo Marzialetti della Regione Marche accompagnato dai suoi collaboratori, tecnici del Comune di San Benedetto, un rappresentante della ditta Imeco srl di Napoli che effettuerà i lavori e vari esponenti delle associazioni Confesercenti, Confcommercio e ITB, con alcuni concessionari di spiaggia, che hanno posto domande e ricevuto rassicurazioni.

I lavori in questione comportano una spesa di poco inferiore al milione e duecentomila euro, quasi interamente a carico della Regione Marche (circa centomila euro è il contributo del Comune). Dopo il suo personale interessamento alla vicenda nei mesi ed anni scorsi, nel corso della riunione lo stesso presidente Gian Mario Spacca ha telefonato al sindaco Gaspari per sincerarsi che tutto procedesse per il verso giusto, e parlando in “vivavoce” con i tecnici. Tutti gli enti e i soggetti coinvolti hanno mostrato grande disponibilità a collaborare per centrare l’obiettivo di un ordinato svolgimento dei lavori e di una proficua stagione estiva, per la quale ci sono peraltro ottime premesse, almeno in base ai riscontri avuti in questo periodo pasquale, in termini di presenze turistiche.

I concessionari di spiaggia hanno rivolto molte domande su vari aspetti operativi di questo intervento, sia ai tecnici della Regione sia allo stesso rappresentante della ditta incaricata, sia infine al comandante Di Guardo. Comandante che il sindaco Gaspari ha pubblicamente ringraziato per la sua fattiva collaborazione e soprattutto lo spirito “orientato al risultato”, con il quale ha caratterizzato tutta la sua permanenza a San Benedetto (tra gli ultimi interventi che hanno visto la collaborazione tra Comune e Capitaneria si ricorderà la realizzazione dell’importante parcheggio realizzato nella zona dei cantieri navali, molto utile soprattutto nel periodo estivo).

La stagione turistica si apre in effetti sotto i migliori auspici, sia perché gli interventi sulle scogliere sono sempre più vicini a dirsi “definitivi”, dopo una spesa di oltre tre milioni di euro negli ultimi cinque anni, sia per la speciale pulizia della spiaggia con riciclo dei materiali recuperati, ciò che da quest’anno in poi evita il costoso conferimento della sabbia “sporca” in discarica.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2011 alle 18:37 sul giornale del 28 aprile 2011 - 769 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto del tronto, Comune di San Benedetto del Tronto, scogliere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/j6G