Porto d'Ascoli: scoperta casa a luci rosse

Prostituzione 1' di lettura 28/04/2010 - Riviera sempre più a “luci rosse”. Scoperte altre due case per appuntamenti a Porto d’Ascoli, in via Paolucci e via Torino. Salgono dunque a cinque le abitazioni del “sesso a pagamento” stanate dai Carabinieri negli ultimi mesi.

Le due case scoperte ieri si trovano in via Paolucci e in via Torino. Nella prima, gli uomini dell’Arma hanno trovato una prostituta domenicana con passaporto spagnolo. Denunciati per favoreggiamento della prostituzione i proprietari dell’appartamento, un uomo e una donna d San Benedetto.


Le indagini condotte dai Carabinieri, infatti hanno accertato che i due erano a conoscenza del mestiere praticato dalla ragazza. Stessa storia di sfruttamento e degrado nell’altra casa scoperta in Via Torino. Questa volta, a vendere il proprio corpo, erano due ragazze cinesi. Ancora in corso le indagini per accertare responsabilità dei proprietari dell’abitazione. Le donne sono state accompagnate in centrale per la verifica del loro stato di soggiorno risultato in regola.






Questo è un articolo pubblicato il 28-04-2010 alle 16:08 sul giornale del 29 aprile 2010 - 774 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, prostitute, Fabio Marini





logoEV