Un corso per gestire la mediazione familiare

1' di lettura 16/04/2010 - Inizia martedì 20 aprile, presso l’Auditorium del Comune di San Benedetto del Tronto il primo ciclo di incontri e studi sulla mediazione familiare, organizzati dai Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale 21.

Gli appuntamenti, rivolti a avvocati, giudici, psicologi, sociologi, assistenti sociali, docenti, mediatori e genitori, rientrano tra i progetti in atto nel territorio finalizzati alla riqualificazione dei consultori familiari e al potenziamento degli interventi sociali a favore dei minori e delle famiglie, in un’ottica di integrazione tra servizi socio-sanitari e socio-educativi, di cui alla DGR 586- /2008


L’obiettivo principale è quello di favorire e implementare le azioni di sostegno alle funzioni genitoriali e gli interventi di mediazione familiare che permettano alle coppie e ai loro figli di sperimentare modalità relazionali, funzionali al ruolo genitoriale e alla tutela dei minori. Compito della mediazione familiare è quello di consentire agli ex coniugi di trovare tutti quegli accordi, da loro scelti, riguardo agli aspetti genitoriali e patrimoniali, che permetteranno loro di occuparsi in prima persona di una famiglia che seppur separata a livello coniugale può continuare ad esserlo nei confronti dei loro figli. Ciò consente di evitare o limitare ai minori stessi, le conseguenze di un conflitto prolungato e mal gestito La mediazione familiare assolve quindi anche ad una funzione di prevenzione del disagi.


L’incontro di martedì si apre con le relazioni del prof. Marino Maglietta, dell’Università di Firenze, e della dott.ssa M. Alice Trombare, mediatore familiare dell’AIMEF, Associazione Italiana Mediatori Familiari. I prossimi incontri sono previsti per il’11 maggio, 8 giugno, 28 settembre e termineranno il 12 ottobre. Per maggiori informazioni consultare il sito www.ambitosociale21marche.it oppure www.comunesbt.it.







Questo è un articolo pubblicato il 16-04-2010 alle 19:02 sul giornale del 17 aprile 2010 - 1436 letture

In questo articolo si parla di attualità, michele pinto