Al Buscemi in atto tre progetti Comenius

istituto buscemi 2' di lettura 15/04/2010 - Tra gli obiettivi del piano di studi rivolto agli studenti dell’IPSSAR “F. Buscemi” ci sono quelli di avvicinarli al concetto di cittadinanza europea, stimolarli all’apprendimento delle lingue straniere e la socializzazione con studenti di diverse nazioni.

Attualmente presso l’istituto sono attivi tre progetti europei COMENIUS: “Healthy school”- “Ticket Please” e “Two & One”, con diversi partner di vari paesi europei. Un gruppo di 10 studenti, coordinati dalla prof.ssa Leonella Ferrarini, il Dirigente Scolastico Dott. Giovanni D’Angelo e due insegnanti ospiti della scuola “Mechatronikai szakkzepiskola es gimnazium” partner del progetto “ Healthy School” hanno appena fatto ritorno da Budapest. Qui gli alunni hanno avuto modo di rapportarsi con i loro coetanei ungheresi, romeni, tedeschi e portoghesi partecipando ad attività motorie e sportive che si riproporranno in maggio a San Benedetto a conclusione del progetto. La tematica sviluppata riguarda soprattutto lo stile di vita sano che la scuola promuove dedicato agli adolescenti in fase di formazione educativa. Nella seconda annualità del progetto, gli alunni hanno riflettuto con i docenti di educazione fisica sull’importanza dello sport e del movimento corretto per vivere bene con se stessi e con gli altri.


I ragazzi hanno visitato la splendida capitale ungherese: il Castello di Buda con il famoso Bastione dei Pescatori, il Ponte delle Catene che attraversa il Danubio, il Parlamento, le terme Gellert e la zona di Pest, ricca di palazzi storici e numerosi hotel di lusso. Il gruppo italiano è stato ricevuto dal manager generale, Mr Adrian Ellis, del Corinthia Grand Hotel Royal (www.corinthia.com) per una visita esclusiva a tutti i settori dell’hotel. Gli alunni hanno capito quanta professionalità occorre per gestire strutture di tale livello e sicuramente l’esperienza sarà stata da stimolo per prepararsi meglio ad una carriera che si auspica in campo turistico recettivo. Il Dirigente Scolastico ed i docenti, negli ultimi tre anni, hanno dato un impulso ad iniziative che vedono gli studenti in mobilità verso l’Europa con ottimi risultati.








Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2010 alle 23:57 sul giornale del 16 aprile 2010 - 584 letture

In questo articolo si parla di comenius, ungheria, istituto buscemi, Istituto Alberghiero "F.Buscemi", IPSSAR “F. Buscemi”





logoEV