Il sindaco Gaspari alla commemorazione dei partigiani Mazzocchi e Fiscaletti

2' di lettura 09/03/2010 - Il sindaco Giovanni Gaspari ha partecipato nella mattinata di martedì 9 marzo a Rotella alla commemorazione dei partigiani sambenedettesi Francesco Fiscaletti e Mario Mazzocchi, uccisi il 12 marzo 1944 a Castel di Croce, frazione della cittadina.


I due sambenedettesi furono uccisi insieme a Gino Capriotti, Livio Fanesi e Antonio Tauro, mentre i comandanti Gianmario Paolini e Settimio Berton furono fucilati a San Giovanni Val d’Arno dopo la fuga da Rotella.

Nel corso della mattinata, organizzata dalla sezione provinciale dell’ANPI e in particolare dal suo presidente Tito Alessandrini e dai suoi collaboratori, è stata deposta una corona al monumento presente nel campo sportivo di Rotella e un mazzo di fiori sul punto in cui i sambenedettesi furono uccisi. Nella chiesa del paese è stata inoltre celebrata una messa commemorativa. Alla cerimonia ha preso parte anche la nipote di Mazzocchi, Manuela, oltre a tutte le autorità civili e militari: il sindaco di Rotella Domenico Gentili, il sindaco di Montedinove Antonio Del Duca, il presidente della Provincia di Ascoli Piero Celani, rappresentanti dell’Esercito, dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Capitaneria di Porto, studenti delle scuole elementari.

Alessandrini ha ricordato in particolare la figura di don Sante Nespeca, parroco di Castel di Croce negli anni della seconda guerra mondiale, poi insignito della medaglia d’oro al valor civile per il suo aiuto ai partigiani e il rifugio dato a partigiani e reduci dai campi di concentramento. Don Sante fu inoltre insignito di un diploma di benemerenza da parte del rabbino di Milano, per il rifugio offerto a molti ebrei.

«È un dovere ed è molto bello commemorare coloro che hanno lottato e sono morti per la libertà e la democrazia», ha affermato il sindaco Gaspari, «Ringrazio l’ANPI e tutte le autorità per aver reso solenne questa cerimonia, e la visita a questi luoghi dell’entroterra Piceno, che racchiude storie importanti, di lotte e sacrifici». Il 9 marzo 1944 si svolse una battaglia contro i nazisti a Rovetino, il successivo 12 marzo l’eccidio di Castel di Croce e Monsampietro.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2010 alle 18:52 sul giornale del 10 marzo 2010 - 931 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto del tronto, Comune di San Benedetto del Tronto





logoEV