In scena \'Enrico IV\' con Paola Gassman e Ugo Pagliai

amat marche 3' di lettura 26/01/2010 - “Enrico IV” , Paola Gassman e Ugo Pagliai in scena a Camerino, San Benedetto e Civitanova Marche.

Con l’Enrico IV, in scena nei prossimi giorni nei cartelloni realizzati dai rispettivi Comuni insieme all’Amat con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Marche a Camerino (Teatro Marchetti, mercoledì 27 gennaio), San Benedetto del Tronto (Teatro Concordia, giovedì 28) e Civitanova Marche (Teatro Rossini venerdì 29), Ugo Pagliai e Paola Gassman, con la regia di Paolo Valerio, si confrontano con il “teatro nel teatro” e con il tema del rapporto inestricabile fra persona e personaggio, finzione e realtà che segnano una importante fase della ricerca drammaturgica di Luigi Pirandello. Vent’anni dopo la tragica cavalcata in costume nella quale il protagonista si è “fissato” nel personaggio di Enrico IV che interpretava, Matilde Spina (la donna di cui era innamorato), Belcredi (il suo vecchio rivale in amore), la figlia di lei Frida e il suo fidanzato marchese Di Nolli (nipote dello stesso) vanno da Enrico accompagnati dal dottor Genoni (molto interessato al caso della sua pazzia) con l’intenzione di farlo rinsavire.



Naturalmente l’arrivo di questi ospiti nella villa dove da vent’anni Enrico vive il suo personaggio - nei primi dodici realmente pazzo, negli ultimi otto per dolorosa necessità - con i suoi quattro finti consiglieri segreti ed il fedele maggiordomo travestito da umile fraticello, crea uno sconvolgimento emotivo in tutti i personaggi della vicenda che, ognuno a suo modo, rivive le emozioni del passato e lo stridente contrasto con il presente. L’idea del dottore è questa: mettere davanti a Enrico IV contemporaneamente Frida e la madre Matilde vestite con lo stesso costume del giorno della cavalcata, in modo da rendere evidente la distanza del tempo e farlo così rinsavire d’un tratto. Nell’allucinante e vivacissimo dialogo che ne segue, la follia appare come saggezza e la saggezza come inconsapevole follia. In scena con Pagliai e Gassman anche gli attori Roberto Petruzzelli, Alessandro Vantini, Teodoro Giuliani, Roberto Vandelli, Giuseppe Lanino, Beatrice Zardini, Andrea De Manincor, Francesco Godina, Luca Marchior. Le musiche sono di Antonio Di Pofi, le scene di Graziano Gregori, i costumi di Carla Teti, la regia è di Paolo Valerio.



Lo spettacolo è prodotto dal Teatro Stabile di Verona - Teatro Stabile del Veneto Informazioni e biglietti: Teatro Filippo Marchetti corso Vittorio Emanuele II, 17 Camerino Biglietteria tel. 0737 636041, Ufficio Cultura del Comune 0737 634702 - 0737 634725; Teatro Concordia largo Mazzini, 1 San Benedetto del Tronto, tel. 0735 588246 Ufficio Cultura del Comune tel. 0735 794438 e 0735 794460; Libreria La Bibliofila 0735 587513; Teatro Rossini via B. Buozzi, 6 Civitanova Marche tel. 0733 812936: Biglietti e informazioni presso gli uffici Amat (corso Mazzini 99 Ancona) tel. 071/2072439. In internet biglietti in vendita esclusivamente sul sito www.vivaticket.it. Inizio spettacolo a Camerino e Civitanova Marche ore 21,15, a San Benedetto alle ore 21,00.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2010 alle 18:09 sul giornale del 27 gennaio 2010 - 1288 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, san benedetto del tronto, amat, civitanova marche, camerino, amat marche





logoEV
logoEV