Dogana: Piunti, scriverò una lettera contro l’eventuale declassamento

pasqualino piunti 1' di lettura 15/01/2010 - Dopo il taglio delle fermate dei treni alla Stazione di S. Benedetto del Tronto, sembra profilarsi nel 2010, una nuova e pesante penalizzazione a carico del territorio, con il rischio di declassamento dell’ufficio Dogana della Riviera delle Palme, una struttura che opera da decenni e che da due anni a questa parte, con l’applicazione della nuova normativa, costituisce un importante punto di riferimento per gli imprenditori del Piceno.


In questa prospettiva, mi associo all’appello lanciato da Confindustria e scriverò, a nome dell’Amministrazione Provinciale, una lettera contro l’eventuale declassamento della Dogana al Direttore generale dell’Agenzia delle Dogane Giuseppe Peleggi. Si tratta, infatti, di una scelta che andrebbe a gravare su una già compromessa situazione economica e finanziaria di un territorio in un momento in cui, è invece fondamentale, supportare e agevolare in ogni modo le operazioni ordinarie e straordinarie degli operatori economici.

A tale riguardo è bene ricordare che la Dogana di S. Benedetto del Tronto, ha acquisito competenze importanti dopo l’introduzione dell’euro: infatti, oltre a rilasciare autorizzazioni in materia di concessioni demaniali, è anche chiamata, tra l’altro, a vigilare sul trasporto delle merci che provengono dal traffico portuale e ad altre importanti funzioni essenziali per le aziende locali .

Anche in questo caso, dunque, l’Amministrazione Provinciale intende essere a fianco delle Associazioni di categoria, in iniziative di sensibilizzazione e di tutela degli organismi, delle strutture e dei servizi che operano sul territorio a favore della crescita e dello sviluppo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2010 alle 18:26 sul giornale del 16 gennaio 2010 - 795 letture

In questo articolo si parla di politica, Pasqualino Piunti





logoEV
logoEV