Nuove disposizioni per esercitare la pesca sportiva in mare

pesca 1' di lettura 30/12/2009 - Per esercitare la pesca sportiva in mare ci sarà bisogno di un’apposita autorizzazione rilasciata dalla Regione Marche. Le domande vanno presentate entro il 28 febbraio su apposito modello corredato da marca da bollo.

In pratica, per chi vuole andare in mare a calare nasse o palangari o intende utilizzare una bilancia, sempre per diporto, deve acquisire un’apposita autorizzazione dalla Regione Marche che si ottiene inoltrando domanda entro il 28 febbraio 2010 su apposito modello in marca da bollo (euro 14,62), allegando una foto tessera, una fotocopia di un documento di identità e il codice fiscale.


La domanda può essere trasmessa mezzo posta (l’indirizzo è scritto nel modello di domanda) e la Regione rilascerà un apposito tesserino. La domanda andrà ripetuta entro il 31 dicembre di ogni anno. È importante precisare che sono previste sanzioni per i pescasportivi non autorizzati ma che la nuova procedura non riguarda chi va pesca con la canna , sia a terra che in mare, né chi esercita la pesca professionale.


Per eventuali informazioni o chiarimenti è possibile rivolgersi al funzionario della Regione Marche che segue questo procedimento: Paolo Acciarri, tel. 071.8063605.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2009 alle 16:24 sul giornale del 31 dicembre 2009 - 906 letture

In questo articolo si parla di pesca, sport, san benedetto del tronto, Comune di San Benedetto del Tronto





logoEV
logoEV
logoEV