Grottammare: \'Pensaci Giacomino!\' inaugura la stagione

amat 2' di lettura 04/12/2009 - Pensaci, Giacomino! di Luigi Pirandello, interpretato e diretto da Enzo Vetrano e Stefano Randisi andrà in scena al Teatro Piermarini di Matelica lunedì 7 dicembre e in apertura della stagione del Teatro delle Energie di Grottammare martedì 8 dicembre.

Entrambi i cartelloni sono realizzati in collaborazione fra le rispettive amministrazioni comunali e l\'Amat con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Marche. Agostino Toti, un vecchio professore di liceo anticonformista ante litteram, vuole “vendicarsi” del governo che, pagandolo con uno stipendio da fame, lo ha costretto a una vita solitaria. Sposerà una ragazza giovanissima che, quando diventerà sua vedova, beneficerà per tutta la vita della pensione che lo Stato sarà costretto a versarle. A dargli la possibilità di realizzare il suo piano è la vicenda di Lillina, figlia del bidello della sua scuola, messa incinta dal suo ex alunno Giacomino Delisi e per questo cacciata di casa. Beandosi della felicità conquistata e incurante di ciò che la gente dice di questo ménage à trois, il professor Toti permette alla giovane moglie e al suo amante di incontrarsi in casa sua, fa da nonno al bimbo nato dalla loro relazione e trova a Giacomino un posto in banca. Ma Giacomino comincia a disertare la casa e il professor Toti scopre che, con la complicità di un indegno prete e per liberarlo da questa condizione immorale, il giovane è stato fatto fidanzare a una “giovine orfana e perbene”. Con la determinazione di un paladino della giustizia, il professore riesce però a riportarlo a casa.



“Commedia morale umoristica ma anche grottesca” scrivono Randisi e Vetrano nelle note di regia ”Attraverso questo testo la nostra attenzione si può focalizzare sulla famiglia e sugli squilibri che possono esplodere al suo interno, scaraventandoci in un’attualità drammatica e agghiacciante, che ci coinvolge tutti e ci fa riflettere sugli aspetti diametralmente opposti della violenza e del rispetto”. In scena con Vetrano e Randisi anche Eleonora Giua, Giuliano Brunazzi, Giovanni Moschella, Margherita Smedile, Ester Cucinotti, Antonio Lo Presti e Francesco Pennacchia. Le luci sono di Maurizio Viani, la scenografia di Marc’Antonio Brandolini i costumi di Luciana Fornasari. Lo spettacolo è prodotto da Diablogues con Teatro Stabile di Sardegna e Teatro Comunale Ebe Stignani di Imola.



Informazioni e biglietti: a Matelica biglietteria del Teatro Piermarini (via Umberto I) biglietteria tel. 0737/85088 oppure Biblioteca Comunale, tel. 0737/781830; a Grottammare biglietteria de Teatro delle Energie (via Ischia, 301 ) informazioni Ufficio Cultura del Comune tel. 0735/739238. Su internet esclusivamente al sito www.vivaticket.it. Informazioni e prevendite anche presso gli uffici Amat, corso Mazzini 99 Ancona tel. 071/2072439. Inizio spettacolo a Matelica ore 21,15 a Grottammare ore 21,00.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2009 alle 17:51 sul giornale del 05 dicembre 2009 - 1094 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, amat, amat marche





logoEV
logoEV