Festa di chiusura della Tendopoli di Coppito con i volontari della Protezione Civile

Giuseppe Mariani 2' di lettura 23/09/2009 - Per salutare la fine delle attività e dell’operatività della Tendopoli di Coppito, nata come centro logistico e di assistenza all’indomani del terremoto del 6 aprile che ha colpito L’Aquila, l’Assessorato provinciale alla Protezione Civile di Ascoli Piceno ha organizzato per domenica 27 settembre una giornata di festa a cui è prevista la presenza del Direttore del Dipartimento della Protezione Civile e Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Guido Bertolaso.

Nel corso dell’evento, il Presidente della Provincia Piero Celani e l’Assessore provinciale alla Protezione Civile Giuseppe Mariani (nella foto) consegneranno attestati di merito a tutti i volontari che, a lavoro sin dalle prime ore della grave emergenza sismica, hanno prestato la loro opera di sostegno e di vicinanza alla popolazione aquilana.


Nella frazione abruzzese, che sorge a soli 3 km dall’epicentro del sisma, il Servizio della Protezione Civile di Ascoli, nel corso di questi mesi, ha compiuto numerosi interventi come il montaggio di tende, la distribuzione dei pasti (fino a 1.600 al giorno), la fornitura e il trasporto di diverso materiale (tende, brande, cucina da campo, attrezzature per il riscaldamento e per l’illuminazione). Di particolare impegno sono state la gestione della “tensostruttura” in acciaio ad uso mensa e la consegna di viveri e di beni forniti gratuitamente da alcune ditte del Sud delle Marche.


“Desideriamo rivolgere a tutti gli uomini e ai volontari della provincia – hanno dichiarato il Presidente Celani e l’Assessore Mariani – un sentito e sincero ringraziamento per l’infaticabile opera di assistenza e di supporto svolta in questi mesi duri e impegnativi. Si è trattato di un’attività senza sosta che ha visto la partecipazione compatta di tutta la comunità del Piceno a dimostrazione, ancora una volta, di un grande senso di solidarietà e di amicizia che ha saputo raggiungere con concretezza e dedizione la cittadinanza abruzzese. Un grande e prezioso lavoro – hanno concluso Celani e Mariani - che è stato molto apprezzato dai responsabili del DICOMAC, l\'organo di Coordinamento Nazionale delle strutture di Protezione Civile attivato a seguito alla dichiarazione dello stato di emergenza”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2009 alle 16:36 sul giornale del 23 settembre 2009 - 765 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno





logoEV
logoEV