Piunti su tre anni di amministrazione Gaspari

Pasqualino Piunti 2' di lettura 15/08/2009 - A ferragosto è cattiva abitudine prendere decisioni “impopolari”, in passato ci hanno provato i governi prelevandoci direttamente i soldi dai conti correnti, oggi ci provano le grandi aziende (il caso Manuli è indicativo). Nella nostra città invece a ferragosto si continua a fare gli annunci, effetti speciali per i cittadini più interessati in questo periodo a godersi le vacanze che ad analizzare le iniziative (rigorosamente al futuro) della attuale amministrazione.

Quest’anno è toccato all’Albula – che rappresenta una ferita nel cuore della città- presentando un progetto ambizioso quanto – riteniamo- irraggiungibile in tempi congrui.

Affermare di rendere navigabile il torrente Albula equivale ad offendere l’intelligenza dei Sambenedettesi – i quali – nei passati ferragosto hanno già “incassato” spot del tipo: “il porto diventerà come quello di Genova”, “ospiteremo la conferenza degli Stati generali del Mediterraneo nel 2009”, “attiveremo il traghetto che ci permetterà di far pranzo nell’isola Hvar”, “costruiremo 7 alberghi a 5 selle”.

Il problema sta nel fatto che non si tratta di “colpi di sole” tipici di questo periodo, ma di una pratica studiata e consolidata, perché in realtà questa giunta per oltre 3 anni ha prodotto solo un lato di marciapiede (quello est di Viale de Gaspari) – peraltro finanziato dalla passata amministrazione- e una rotatoria (quartiere Ragnola). Opere sulle quali qualche critica c’è stata. Dove invece si è distinta è stata nella politica degli annunci e dei conseguenti rinvii – che riguardano principalmente il lungomare nord, piazza San Pio X – la messa a norma del Paese Alto e la sopraelevazione del centro primavera.

E dire che alla fine del 2007 dissero che il 2008 sarebbe stato l’anno delle opere pubbliche.

Tra poco termina anche il 2009 e oltre alla “Sibilla” abbiamo visto veramente poco, se non una predisposizione naturale ai grandi FLOP (Ballarin - sanità – Samb) sui quali torneremo a breve. Dopotutto se all’interno del PD è in corso un dibattito sulla opportunità di ricandidare o meno l’attuale sindaco, un motivo ci sarà pure.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-08-2009 alle 18:20 sul giornale del 17 agosto 2009 - 988 letture

In questo articolo si parla di politica, san benedetto del tronto, Pasqualino Piunti





logoEV