Giovane sciatrice travolta in Trentino da una valanga, non è grave

neve 1' di lettura 23/04/2009 - Ragazza di 20 anni, di San Benedetto del Tronto, è stata travolta da una valanga mentre sciava in Trentino. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

La giovane ragazza, che stava facendo un\'esercitazione per ottenere il brevetto da maestro di sci, è stata travolta da una slavina. La valanga, caduta dal ghiacciaio Presena sopra Vermiglio, in Trentino, ha così invaso la pista e travolto la giovane Tania, la quale stava cercando lo sci che aveva perso dopo una banale scivolata.


La guida stava tornando verso di lei per aiutarla quando, improvvisamente si è staccata la slavina. Fortunatamente e precauzionalmente la giovane aveva con sè l\'Arva, obbligatorio per chi fa il fuoripista, e grazie al quale la guida è riuscito a rintracciarla e raggiungerla subito.


La ventenne di San Benedetto del Tronto, liberata e trasportata immediatamente all\'ospedale di Edolo, Brescia, sta bene e avrebbe anche espresso il desiderio di tornare già a sciare. Ma, per precauzione, le è stato impedito per permetterle di riprendersi completamente.


La slavina, con un fronte di centinaio di metri, si è staccata dal ghiacciaio ed è precipitata a valle. Nel tragitto, a quota 2900 metri, ha travolto la giovane, mentre altri studenti, impegnati nello stesso esame della ventenne, e il maestro la stavano aspettando al sicuro. Infatti, i giovani stavano svolgendo in Trentino l\'ultima esercitazione per ottenere il brevetto di maestro di sci.


Sul posto sono intervenuti gli uomini del soccorso alpino che hanno prestato i primi soccorsi alla sciatrice di San Benedetto del Tronto.






Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2009 alle 19:24 sul giornale del 23 aprile 2009 - 1010 letture

In questo articolo si parla di cronaca, san benedetto del tronto, neve, Sudani Alice Scarpini, soccorso alpino, valanga, trentino, sciatrice