Cupramarittima: giovedì d\'Essai, Appaloosa di Ed Harris

appaloosa locandina 5' di lettura 16/04/2009 - Rassegna cinematografica organizzata dal Centro Culturale “J. Maritain” di Cupra Marittima, nell’ambito delle proposte del circuito CGS-ACEC “Sentieri di Cinema” (www.sentieridicinema.it), in collaborazione con Comune di Cupra Marittima e la Regione Marche.

Proseguono i Giovedì d’Essai con il secondo ciclo dei Frammenti dalla Biennale – Frammenti di Festival, la rassegna dedicata al più importante festival cinematografico del nostro paese, quello di Venezia, a cui si affiancano provenienti dai più prestigiosi festival nazionali ed esteri. Con questo primo ciclo dei Frammenti dalla Biennale parte una nuova iniziativa del Cinema Margherita: Cinema di Qualità per gli Universitari, un invito ai ragazzi che vanno all’università a riscoprire la magia del cinema, offrendo loro la possibilità di entrare al cinema pagando un biglietto speciale di € 4,00 (per poter usufruire dell’offerta basta presentare alla biglietteria il proprio libretto)

Il quinto film dei Frammenti dalla Biennale – Frammenti di Festival, Giovedì 16 aprile alle 21.15, è Appaloosa di Ed Harris, film presentato alla Festa del Cinema di Roma 2008.

Appaloosa: Lo sceriffo Virgil Cole e il suo vice Everett Hitch, che si sono fatti la fama di pacificatori nelle città senza legge sorte in quelle terre selvagge arrivano nella piccola comunità di minatori di Appaloosa, dove uno spietato e potente ranchero, Randall Bragg, ha permesso alla sua banda di fuorilegge di spadroneggiare in tutta la città. Dopo l\'assassinio a sangue freddo dello sceriffo di Appaloosa, Cole and Hitch vengono incaricati di assicurare il colpevole alla giustizia. Mentre impongono la loro autorità usando in parti uguali fermezza e pistole, Cole e Hitch conoscono la bella nuova arrivata Allison French, i cui modi anticonformisti mettono a rischio il loro lavoro e l\'amicizia che li lega da anni. (www.trovacinema.it)

“Appaloosa segna un ritorno in grande stile di un genere da sempre molto amato, sia dai cinefili che dagli spettatori, ma che sparisce e riaffiora come un fiume carsico. Un western classico ma venato di moderna ironia e con un curioso personaggio di vedova spregiudicata, infantile e al tempo stesso calcolatrice (Renée Zellweger) che manda all\'aria gli equilibri inossidabili e le perfette triangolazioni degli eroi di turno, mettendo in moto la narrazione con tanto di rapimento e riscatto.

Tratto da un romanzo di Robert B. Parker, ambientato nel 1882, il film, scritto da Ed Harris con Robert Knott, si concentra infatti sulle dinamiche della salda amicizia virile tra due pistoleri, Everett Hitch (Viggo Mortensen) e Virgin Cole (lo stesso Harris, che firma anche la sua seconda regia dopo Pollock). I due arrivano nel villaggio polveroso di Appaloosa, terra di minatori e di frontiera, preceduti dalla loro fama di tiratori imbattibili. Lo sceriffo e i suoi due aiutanti sono stati appena freddati da un ranchero arrogante che non si piega alle regole della comunità e si sente in pieno diritto di violare la legge (Jeremy Irons), così i nostri vengono assoldati dai buoni borghesi locali dimostrandosi subito in grado di gestire la giustizia con metodi spicci e battute taglienti.


Ma le cose si complicano alquanto per l\'arrivo in città della bella e civetta Allison, una donna sola che cerca immediatamente la protezione di Virgil (dopo un paio di scene già mettono su casa insieme) ma è pronta a tradirlo con la stessa, disinvolta facilità, provando a sedurre anche il suo migliore amico e all\'occorrenza a riciclarsi col vincente di turno. Ma è proprio lì che si misura l\'eticità virile in pieno contrasto con la volubilità dell\'unica femmina in campo (se si eccettua una prostituta con cui il personaggio di Mortensen si consola).


L\'idea della collaborazione tra Ed Harris e Viggo Mortensen, nata durante la lavorazione del film di David Cronenberg A history of violence, è davvero un\'idea felice perché la stupenda alchimia tra i due attori è di certo la cosa più azzeccata di un film che d\'altronde valorizza moltissimo la recitazione. Una recitazione laconica e fatta di piccoli gesti – in contrasto con un personaggio femminile assolutamente sopra le righe e a volte persino un po\' stucchevole. Del resto, da Clint Eastwood a Tommy Lee Jones, il western è da sempre molto amato dagli attori americani che decidono di diventare registi. Ed Harris con Appaloosa, che ha avuto la sua trionfale anteprima al Festival di Roma, non fa eccezione”. (Cristiana Paternò – Vivilcinema)

Scheda tecnica

Titolo: Appaloosa

Regia: Ed Harris

Interpreti: Ed Harris, Jeremy Irons, Renée Zellweger, Viggo Mortensen

Durata: 114\'

Anno: 2008

Nazione: USA

Genere: Western

Inizio spettacoli ore 21.15

Ingressi: € 6,00 interi, € 4,50 ridotti

Ingresso universitari: € 4,00

Ingresso con tessera € 4.00

Costo Tessera: € 10,00 (valida per l’intera stagione 2008/09)

Programma:

19 marzo: Katyn di Andrzej Wajda, Polonia, 2007

26 marzo: La siciliana ribelle di Marco Amenta, Italia, 2008

2 aprile: L\'onda di Dennis Gansel, Germania, 2008

9 aprile: Mar nero di Federico Bondi, Italia, 2006

16 aprile: Appaloosa di Ed Harris, USA, 2008

23 aprile: The millionaire di Danny Boyle, Gran Bretagna – USA, 2008

30 aprile: Dr. Plonk di Rolf De Heer, Australia, 2007

7 maggio: Revolutionary road di Sam Mendes, USA 2008

14 maggio: Frost/Nixon di Ron Howard, USA, 2008

21 maggio: Haiti Chérie di Claudio Del Punta, Italia, 2007

Per informazioni

CENTRO J. MARITAIN

Via Cavour, 23 – 63012 Cupra Marittima (AP)

Telefono: 0735778983

FAX: 0735777187

www.cinemamargherita.com

www.myspace.com/cinemamargherita

info@cinemamargherita.com

centro.maritain@yahoo.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2009 alle 17:32 sul giornale del 16 aprile 2009 - 1963 letture

In questo articolo si parla di cinema, spettacoli, cupra marittima, Cinema Margherita