Torna SaggiPaesaggi: 40 straordinari appuntamenti per valorizzare il territorio

ascoli piceno 3' di lettura 04/04/2009 - “SaggiPaesaggi, il Festival Piceno del paesaggio”, organizzato dalla Provincia con il contributo della Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno spa e della Fondazione Carisap, torna con una fitta serie di appuntamenti culturali e artistici.

La rassegna si articolerà, infatti, fino a settembre in ben 40 eventi di rilievo regionale e nazionale disseminati sull’intero territorio provinciale. Gli obbiettivi e il ricco calendario di iniziative di questa quarta edizione sono state illustrati stamani, nel corso di una conferenza stampa tenutasi nella libreria Rinascita, dall’assessore provinciale alla Cultura Olimpia Gobbi, dal dirigente del servizio Cultura dell’Ente Roberto Giovannozzi e dai responsabili della società di comunicazione “Marchethink”, Maurizio Capponi e Stefano Paolini. Dopo l’apertura lo scorso 21 marzo della straordinaria esposizione dedicata a Tullio Pericoli, il festival vedrà il 3 maggio, a Montefiore dell’Aso, nel Polo museale S. Francesco, la mostra -convegno su Adolfo de Carolis e la “democrazia del bello”.



Saranno riproposte le “Conversazioni sul paesaggio” con tre testimonial d’eccezione: si comincia sabato 4 aprile a San Benedetto del Tronto con lo scrittore Erri De Luca presente alle ore 17 nel Palazzo Bice Piacentini nell’ambito delle iniziative per l’apertura della pinacoteca comunale, si proseguirà il 19 aprile al teatro dell’Arancio di Grottammare con il regista Giuseppe Piccioni per finire sempre a Grottammare il 22 maggio con il poeta Eugenio De Signoribus. Si rinnova anche la magia dei “giardini segreti” con l’installazione, dal 24 al 26 aprile, nel Chiostro di Sant’Agostino ad Ascoli Piceno, delle incantevoli “infiorate” realizzate dai maestri di Servigliano e Ortezzano che lavoreranno alla suggestione della “Mandala”, composizione di ispirazione tibetana.



Tornerà anche da aprile a settembre, collaborazione con la Diocesi di Ascoli Piceno, il progetto “Chiese aperte” con percorsi alla scoperta degli splendidi siti romanici della città di Ascoli, iniziativa che l’anno corso registrò oltre 54 mila visitatori. Previsti anche percorsi naturalistici con escursioni guidate a dorso di mulo. Inoltre spazio anche alla formazione con tantissime iniziative tra le quali l’incontro nell’auditorium San Martino di Fermo con gli studenti sul tema “Geometri e paesaggio! Non sono il diavolo e l’acqua santa”.



“Anche in un anno come questo, denso di particolari difficoltà per reperire le risorse, siamo riusciti ad organizzare questo festival che ha trasformato negli anni la provincia Ascoli Piceno in capitale internazionale del paesaggio riconosciuta anche a livello europeo - ha dichiarato l’assessore Gobbi - tanto che la premiazione del concorso nazionale per le scuole “Paesaggi sensibili” promosso da Italia Nostra avverrà proprio nel polo culturale di Sant’Agostino di Ascoli Piceno il prossimo 4 maggio. Tutto ciò – ha aggiunto Gobbi – è stato reso possibile grazie ad istituzioni, associazioni ed enti che hanno deciso di condividere con la Provincia scelte culturali e percorsi comuni per promuovere insieme, in una “prospettiva di rete”, il paesaggio, che costituisce l’elemento distintivo per eccellenza del nostro territorio. Si tratta di una risorsa – ha concluso l’assessore - che è il frutto di secoli di lavoro e garanzia di coesione su di un tessuto di qualità diffuse e vive, fatto di culture materiali e di creatività, di paesaggi straordinari e di un patrimonio artistico e monumentale ineguagliabile”.


Programma completo su www.saggipaesaggi.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2009 alle 16:59 sul giornale del 04 aprile 2009 - 1183 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno





logoEV
logoEV