Neve e gelo, allerta meteo della Protezione Civile

1' di lettura 19/02/2009 - Quasi tutte le Marche si sono svegliate mercoledì sotto la neve. L\'allerta meteo diramata nei giorni scorsi puntualmente è stata confermata.

La neve ha imbiancato non solo le colline ma anche la costa. Nel tratto costiero tra Fermo e Pedaso la neve è arrivata fino al mare anche se le precipitazioni più intense si sono registrate nell\'entroterra. I disagi maggiori si sono verificati a causa del brusco calo delle temperature che ha provocato la formazione di ampi strati di ghiaccio lungo le strade.


La Polizia Stradale consiglia di mettersi in viaggio con prudenza. Lungo l\'autostrada A14 la circolazione è regolare, anche nei tratti Porto S. Elpidio - Pedaso. Gli unici problemi si sono registrati nel tratto di Pedaso dove c\'è stata una breve interruzione dei mezzi pesanti per problemi di collegamenti con l\'Abruzzo.


A preoccupare di più la costa sono le forti mareggiate previste per oggi lungo tutto il litorale. La Guardia costiera di Ancona fa sapere che una forte burrasca proveniente dal primo quadrante può causare problemi a chi si mette in mare. La Capitaneria di porto sconsiglia caldamente a chiunque di uscire in mare se non per motivi di \"comprovata urgenza e necessità\". Particolare attenzione va inoltre usata, durante le mareggiate, in prossimità di moli e scogliere.



Nelle foto la situazione lungo l\'A14 registrata alle ore 12.








Questo è un articolo pubblicato il 19-02-2009 alle 13:35 sul giornale del 19 febbraio 2009 - 888 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, neve





logoEV
logoEV