Da Civitanova verso il mondo dello spettacolo: il sogno della nuova Miss Marche Lea Calvaresi

6' di lettura 08/09/2020 - Porta il nome del babbo al femminile ed è a lui che ha dedicato la conquista della corona di Miss Marche 2020 conquistata domenica sera a Civitanova Marche. La nuova reginetta di bellezza regionale, che rappresenterà la regione alle finali nazionali di Jesolo è infatti la 24enne bionda Lea Calvaresi, di Grottammare, con mamma di origini cecoslovacche.

Il suo sorriso sempre stampato in viso fin dalla prima uscita in passerella del palco posizionato al Varco Sul Mare di Civitanova, Lea Calvaresi ha subito conquistato giurati pubblico e presentatori, che non hanno avuto dubbi a confermare la sensazione iniziale, malgrado una spietata concorrenza di altre 26 avversarie molto belle anch'esse, che hanno alzato il livello della qualità di questa 81° edizione di Miss Italia. «Il successo non era nell'aria, però come tutte – dice Lea – ci speravo. In fondo è il sogno di tutte le ragazze che vi partecipano, almeno per la gran parte. L'ambizione nelle varie selezione era quella di arrivare proprio alla finale regionale, perché proprio per quest'anno, è l'unico accesso diretto per le finali nazionali. Per me era quindi un grande desiderio. E' stata poi una grandissima emozione essere incoronata Miss Marche 2020. Vivo a Grottammare e sono nata come tanti a San Benedetto, ma le due città è come se fossero una sola. Ho studiato danza classica fin da piccola, poi anche presso la scuola del teatro dell'opera di Roma (dove mi ero trasferita a 12 anni da sola per studiare): Danza che poi resta sempre la mia grande passione, anche se non la pratico più perché lavoro in palestra e insegno zumba e fitness, che oggi è diventata la mia carriera. Tra i miei sogno nel cassetto, ci sarebbe anche quello di intraprendere un ruolo nel mondo dello spettacolo, da attrice o fotomodella e magari questa potrebbe essere un'opportunità. Questa avventura a Miss Italia potrebbe infatti costiuire una svolta, comunque vada è stata una bellissima esperienza e come per le altre ragazze, ho vissuto grandi emozioni durante questo concorso, soprattutto in questo anno così particolare per la pandemia. Inoltre, ho visto tutte le ragazze molto belle, ognuna con la sua particolarità ed il suo carisma ed oltre ad essere davvero belle sono anche tutte bravissime persone. Alla fine vincere è toccato a me e dedico questa corona alla mia famiglia che mi sostiene sempre, un po' a me stessa per l'impegno che ci ho messo e poi a mio padre che mi guarda da lassù, ormai sono 20 anni che non c'è più purtroppo, ma lui ci teneva che in futuro partecipassi alle selezioni per Miss Italia ed ora pero di renderlo orgoglioso e di fare altrettanto per la mia Regione».

E' vero che il primo ingresso è stato con le mascherine firmate da Miss Italia, ma una volta tolte, la completezza della bionda istruttrice grottammarese di fitness, specialità "zumba", ha lasciato il segno in una edizione caratterizzata dalla ragazze bionde per le primissime posizioni. Malgrado la loro presenza era di gran lunga inferiore rispetto alle ragazze more e castane, più vicine al modello mediterraneo, come nel caso dell'avvenente civitanovese d'adozione (ma napoletana di origini) Rosa Setola (23 anni), le bionde hanno conquistato entrambi i titoli assegnati in questa finale regionale. La fascia di Miss Civitanova 2020 è infatti finita sulle spalle della 18enne Alice Peter di Mondolfo di Marotta, alla prima esperienza a Miss Italia rispetto alla nuova Miss Marche ed altre validissime concorrenti.

Il Concorso, che dopo 15 anni di rappresentazioni a Civitanova, è tornato nella città rivierasca dopo altri 7 anni trascorsi in varie località della regione, si è svolto secondo tutte le norme di sicurezza nel nuovo scenario all'aperto del Varco Sul Mare, con distanziamento, gel e mascherine per i circa 1000 spettatori presenti come da norme preventive anti-Covid19. Il ritorno a Civitanova della finale regionale di Miss Italia è stato voluto ed organizzato dall'assessorato al turismo del Comune in collaborazione con l'agenzia Pai srl di Mimmo del Moro, che cura le selezioni nazionali del concorso in gran parte della riviera Adriatica dalle Marche all'Abruzzo e del suo entroterra. Sul palco la conduzione è stata affidata agli affiatatissimi e brillantissimi Marco Zingaretti (jesino) e la sempre affascinante Manila Nazzaro, eletta Miss Italia nel 1999 quando fu incoronata dai compianti Fabrizio Frizzi e Alberto Sordi ed anche il quel caso era il 6 settembre, stesso giorno in cui si è svolta a Civitanova la finale regionale di questo 2020.

A passare la corona di reginetta regionale a Lea Calvaresi, è stata la vincitrice della scorsa edizione, Giulia Ciarlantini, che fu eletta a Loreto e che questa volta era la presidente della giuria. Le concorrenti, stavolta, invece che sfilare in una passerella ad "T" fra il pubblico, si sono mostrate sul palco, davanti al tavolo della giuria (messa in chiara difficoltà dall'alto livello di qualità delle ragazze in gara). Sul palco, oltre alle uscite delle varie aspiranti al titolo di Regina di Bellezza delle Marche, si sono alternati artisti di vario genere, come la violinista abruzzese Virginia Gagliani, i giovani cantanti Sofia Lou (vincitrice del Cantagiro Marche 2020), il 19enne cantante parmense Massy che si è esibito con le sue due ballerine e che ha fatto registrare ben 500.000 follower all'uscita della sua prima canzone sui social. Si sono esibiti inoltre l'ormai collaudato ed affezionato ospite di Miss Italia Marco Capodacqua (showman) ed il cabarettista romano Marco Capretti. La finale nazionale quest'anno non si svolgerà a fine settembre, ma comunque entro l'anno ed in data ancora da stabilire, come preannunciato dall'organizzazione, per scegliere il momento migliore in base all'evolversi della situazione e delle norme sulla prevenzione anti-Covid-19.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it





Questo è un articolo pubblicato il 08-09-2020 alle 13:56 sul giornale del 09 settembre 2020 - 325 letture

In questo articolo si parla di attualità, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvkq





logoEV