Monteprandone: Museo dei Codici di San Giacomo, fino a marzo aperto nei weekend

1' di lettura 25/01/2020 - Nei mesi di gennaio, febbraio e marzo il Museo Civico dei Codici di San Giacomo della Marca sarà aperto nei giorni di venerdì, sabato, domenica, dalle ore 15 alle ore 20. La struttura museale si trova in via Corso, nel cuore del borgo di Monteprandone, e custodisce opere d’arte di indiscusso valore e pregio.

Oltre ai 61 volumi appartenuti alla libreria di San Giacomo della Marca, ci sono una lettera autografa indirizzata dal Santo all’amico e confratello San Giovanni da Capestrano e una moneta coniata nel 1652 dal Duca di Mantova Carlo II Gonzaga per celebrare la nascita del figlio Ferdinando Carlo che fu donata al Beato Giacomo della Marca per la grazia ricevuta di aver avuto una discendenza.

Inoltre il Museo dei Codici ospita quattro tavole di Vittore Crivelli artista, vissuto nel XV secolo, che raffigurano i Santi Giacomo della Marca, Leonardo, Placido e Giovanni Battista.

Tre delle quattro tavole facevano parte di un polittico di più ampie dimensioni, conosciuto come “Polittico di Monteprandone”, che anticamente si trovava nella chiesa collegiata di San Niccolò. Per molteplici vicissitudini susseguitesi nei secoli, l’opera ha subito smembramenti e dispersioni in varie parti del mondo.

Le tavole sono nel Museo dei Codici di Monteprandone dallo scorso mese di maggio, quando sono state trasferite dalla Pinacoteca Civica “Uno Gera” di Ripatransone, per permettere i lavori di restauro della struttura museale ripana.

Per visite guidate ed informazioni si può contattare l’Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica di Monteprandone al numero 0735.710820 oppure inviare una email a: iat@comune.monteprandone.ap.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2020 alle 10:31 sul giornale del 27 gennaio 2020 - 213 letture

In questo articolo si parla di attualità, monteprandone, Comune di Monteprandone, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bftS





logoEV