Monteprandone: edilizia scolastica, dal Viminale 90 mila euro per l'abbattimento delle barriere architettoniche, dal Miur 7 mila euro per le indagini sui solai

1' di lettura 22/01/2020 - “L’attenzione alle progettualità e alle opportunità offerte agli Enti locali dai canali di finanziamento statali, ci ha consentito di intercettare due importanti finanziamenti. Si tratta di quasi 100.000 euro che investiremo per rendere più sicuri e funzionali gli edifici scolastici del territorio”.


Così l'assessore con delega al patrimonio e all'edilizia scolastica Christian Ficcadenti ha accolto la notizia di due finanziamenti nel campo dell’edilizia scolastica provenienti dallo Stato centrale.

Il primo finanziamento viene dal Ministero dell'Interno che, attraverso la Legge di Bilancio 2020, ha stanziato 90.000 euro in favore del Comune di Monteprandone.

Si tratta di risorse da destinare all’efficientamento energetico, allo sviluppo territoriale sostenibile, all’adeguamento e messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Nello specifico i fondi verranno investiti per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle scuole di via Benedetto Croce a Centobuchi e di via Borgo da Monte a Monteprandone.

Il secondo, invece, è un cofinanziamento da parte del Ministero dell'istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) pari a 7.000 euro per eseguire indagini diagnostiche e strutturali sui solai e controsoffitti della scuola dell’Infanzia Colle Gioioso.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2020 alle 14:47 sul giornale del 23 gennaio 2020 - 183 letture

In questo articolo si parla di attualità, monteprandone, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bflJ





logoEV