Criticità del Pronto Soccorso dell'Ospedale: Ugl, "Eliminare le carenze"

sanità ospedale 1' di lettura 25/11/2019 - La situazione obbiettivamente difficile ed esplosiva del "Pronto Soccorso" dell'Ospedale di San Benedetto del Tronto va risolta eliminando carenze e criticità e ristabilendo le condizioni di Eccellenza della Struttura Primaria.

Questo il messaggio chiaro che la UGL Provinciale ha messo nero su bianco nella lettera inviata il 18 novembre al Direttore Generale dell'Asur 5 Dott. Cesare Milani. La questione "Pronto Soccorso" Ospedale San Benedetto del Tronto è da tempo al centro dell'attenzione della città per carenze e criticità che ne rischiano di minare l'Eccellenza.


I Vertici di un Sistema Sanitario Pubblico illuminati e lungimiranti avrebbero prevenuto e fotografato le criticità; sarebbero andati al cuore del problema e lo avrebbero risolto, mantenendo e recuperando alla Eccellenza un Servizio di Primaria Importanza. Paradossalmente, invece di centrare i problemi del "Pronto Soccorso" tentano di eluderli, sottovalutandoli ed accusando la UGL di averli fatti emergere ed esasperati. Una assurda mistificazione; si mette sotto accusa il termometro perchè misura la febbre e lo si tenta di disarticolare per fare sparire la febbre. Certamente non ci lasceremo intimidire.

Il "Pronto Soccorso" dell'Ospedale di San Benedetto del Tronto è Struttura Primaria di interventi sanitari e vanno velocemente superate le complesse criticità esistenti. La presenza della UGL in questa battaglia di verità e per la Eccellenza di una Struttura Sanitaria salvifica sarà determinata ed indomita.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2019 alle 11:19 sul giornale del 26 novembre 2019 - 215 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ospedale, ugl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdeV