Jesi: Pallavolo: Jesi, porte aperte per la Lardini Volley Filottrano al Pala Triccoli

3' di lettura 23/07/2019 - Se ne parlava già da qualche tempo, c’era stato già qualche timido contatto un paio di anni fa, ora è arrivata l’ufficialità: la Lardini Filottrano giocherà le sue partite interne al palasport di Jesi.

L’accordo è stato reso noto stamattina, presso la Sala Consiliare del Municipio di Jesi, alla presenza di Massimo Bacci e Ugo Coltorti, rispettivamente Sindaco e Assessore allo Sport e, in rappresentanza della società, Giovanni Morresi (presidente onorario), Renzo Gobbi (presidente) e Filippo Schiavo (allenatore).

Il grande volley femminile manca esattamente da dieci anni, dai tempi della Monteschiavo, che disputò ben due finali scudetto, oltre che vincere una coppa internazionale, la Saporta Cup.

«Una delle cose che ci hanno colpito – ha dichiarato l’Assessore allo sport Coltorti – è la serietà della società, che ha la capacità di fare le cose, senza andare oltre le proprie possibilità. Spero di vedere il palasport pieno, del resto Jesi è una città che ha un rapporto particolare con lo sport. E porta anche fortuna».

Tanto che non ha potuto fare a meno di ricordare l’ultimo esempio in ordine di tempo, la vittoria di Alaphilippe nella recente Tirreno-Adriatico, che si è ripetuto al Giro d’Italia e al tour de France.

Il presidente onorario Morresi (nella foto) ha dichiarato che la Lardini può diventare una realtà sportiva del territorio: «Vorremmo essere la squadra della regione, cominciando da Jesi, che ha una tradizione nel volley femminile. Speriamo di portare entusiasmo e spirito di aggregazione».

È presto per parlare di iniziative, ma già nella prima decade di settembre la società inizierà a illustrare le prime, molte delle quali rivolte alla creazione di rapporti tra le tante realtà regionali del volley femminile. E un pensiero particolare andrà senz’altro al pubblico, che ha seguito numeroso la squadra in questi anni.

Morresi ha dedicato un pensiero anche a Osimo: «Mi sento di ringraziare Osimo, che ci ha ospitato per cinque anni e le società del posto, che hanno collaborato con noi».

Anche il presidente Gobbi confida in una risposta da parte del territorio. Ha anche aggiunto: «Il Pala Triccoli è uno dei migliori impianti di quella che sarà la A/1 del prossimo anno», oltre che ringraziare l’Amministrazione Comunale per l’ospitalità.

È pur vero che tra Jesi e Filottrano non ci sono rivalità sportive, che possano giustificare ostilità con il pubblico di casa.

Coach Schiavo, al suo secondo anno sulla panchina, non ha fatto particolari proclami. Avrà un roster rivoluzionato e avrà sicuramente bisogno di tempo per creare il gruppo, ma si è comunque sentito di promettere che la squadra lotterà su ogni pallone, aggiungendo molto pragmaticamente che, per attirare il pubblico, bisogna dare spettacolo, perché lo sport deve essere uno spettacolo.

Parole colme di soddisfazione anche da parte del Sindaco Bacci, che ha ribadito l’importanza di questo accordo, non solo per la città, ma anche per l’intero territorio. Vedere all’opera giocatrici di alto livello, sarà sicuramente un motivo di attrazione per tante giovani praticanti.

«Siamo felici di ospitare Filottrano – ha aggiunto Bacci – Jesi non si smentisce mai, come ha anticipato Coltorti, ha un rapporto speciale con lo sport».
L’accordo durerà per ora un anno, in base alla risposta della città potrebbe costituire l’inizio di un percorso, visto che la società di Filottrano ha in mente di cominciare un progetto che non si limiterà all’attività della prima squadra, ma potrà creare collaborazioni con tante altre società della regione.






Questo è un articolo pubblicato il 23-07-2019 alle 14:21 sul giornale del 24 luglio 2019 - 257 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, giancarlo esposto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9X9





logoEV