L’ABC di Grottammare inizia dagli uffici

3' di lettura 05/05/2019 - Una società di comunicazione, un laboratorio di architettura, uno studio di informatica, ma anche un supermercato, una farmacia e un bed & breakfast: ecco l’identikit dei primi aderenti al progetto #ABCdiGrottammare.

Dopo la conferenza stampa del 19 marzo scorso, nelle settimane successive sono stati avviati i tavoli di lavoro con gli esercenti per perfezionare i disciplinari con le buone pratiche che ciascuna attività si impegna a svolgere per fregiarsi del logo #ABCdiGrottammare. Poi è partita la campagna di sensibilizzazione ed ora le prime adesioni!

Il progetto #ABCdiGrottammare, nato da una collaborazione con Cupra per l'Ambiente, si pone l’obiettivo di migliorare l’Ambiente e diminuire lo spreco di risorse preziose. ABC sta per #Ambiente #Bene #Comune, per testimoniare che per tutelare l’Ambiente occorre l’impegno di tutti, amministrazione, imprese e cittadini. L’Amministrazione comunale si è così impegnata a mettere insieme tutti gli attori che concorrono a formare l’Ambiente in cui viviamo, per restituire questo Bene alla collettività che si riconosce nel suo Comune, inteso come luogo di condivisione del vivere insieme. Un progetto ambizioso, teso a ridurre la produzione di rifiuti scegliendo prodotti che utilizzano packaging sostenibili, riutilizzabili, biodegradabili e riciclabili, riducendo così i costi di smaltimento e i rischi per l’ambiente e la salute.

Il progetto prevende un forte coinvolgimento delle attività commerciali, la cui partecipazione viene siglata attraverso la stipula di un protocollo d’intesa tra il Comune e i commercianti che si impegnano a compiere azioni mirate per ridurre la produzione dei rifiuti, per il bene del territorio e di tutti i cittadini che lo abitano.

Il Comune si impegna a fornire al negozio che rispetta almeno la metà dei punti del disciplinare relativo alla sua tipologia il simbolo L’ABC di Grottammare, del quale può fregiarsi, come riconoscimento delle azioni svolte a favore dell’Ambiente. Si impegna inoltre a pubblicizzare il progetto e le attività aderenti attraverso la stampa, pubblicazioni comunali, sito e la pagina facebook @Storie di amori sostenibili.

I beneficiari sono anzitutto i cittadini, i turisti e i consumatori che vengono sensibilizzati sull’acquisto di prodotti e l’adozione di buone pratiche per la riduzione dei rifiuti e la salvaguardia dell’Ambiente.

Beneficiari sono anche i negozi stessi, che hanno l'occasione di dimostrare ad una clientela sempre più attenta alle tematiche ambientali la propria sensibilità e disponibilità sull'argomento. Possono inoltre diventare soggetti attivi nei confronti dei grandi gruppi nazionali ed internazionali per sollecitare la messa in vendita di prodotti innovativi con imballaggi ridotti o sostenibili.

Ed è di pochi giorni fa la notizia che anche il Comune di San Benedetto ha aderito, il 29 aprile, all’iniziativa#Ambiente #Bene #Comune, dando ancora più forza alle prime due Amministrazioni che hanno sposato questa piccola grande battaglia per il nostro territorio: in sostanza, ora tutta la costa del Piceno potrà fregiarsi del cuore per l’ambiente, che porta con sé un secondo cuore, simbolo dei nostri figli, della continuità, per ricordare che il mondo va preservato per le future generazioni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2019 alle 19:32 sul giornale del 06 maggio 2019 - 360 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di Cupramarittima, comune di San Bendetto del Tronto, Enrico Piergallini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a68X