Calcio: Samb, una Samb incerottata è attesa dal derby del Recchioni contro la Fermana. Si giocherà domenica alle h.15:00

4' di lettura 04/05/2019 - Il tecnico Magi contro i canarini ha problemi di formazione con Gelonese, Rocchi e D’Ignazio in forte dubbio. Uno tra Russotto e Di Massimo dovrebbe affiancare Stanco in attacco.

La diciannovesima ed ultima gara di campionato della regular season, prima dell’appendice dei play off, che entrambe le squadre disputeranno, offre il derby fra Fermana e Sambenedettese che si disputerà domenica 5 maggio allo stadio Bruno Recchioni di Fermo. Una gara impegnativa per i ragazzi di mister Magi, contro un avversario ostico, perché i canarini, pur essendo reduci dalla pesante sconfitta di Monza per 3-0, quest’anno hanno disputato un ottimo campionato che li ha visti addirittura essere primi in classifica nelle prime giornate di campionato. I rossoblu, per presentarsi nella migliore posizione di classifica nella griglia dei play off, devono tornare da Fermo con una vittoria, arriverebbero così ottavi, se invece pareggiassero rimarrebbero noni, mentre la Fermana decima, visto che nello scontro diretto i rossoblu si imposero all’andata. Detto ciò anche i canarini cercheranno senza mezzi termini la vittoria, per cui dovremmo assistere ad un derby dall’alto contenuto agonistico con lo spettacolo che non dovrebbe mancare. Le due squadre dunque scenderanno in campo con l’obiettivo dei tre punti.

Attualmente sono appaiate in classifica con 47 punti, con i ragazzi di mister Destro che hanno ottenuto 12 vittorie, 11 pareggi e 14 sconfitte, con 20 reti fatte, peggior attacco del girone, e 32 subite. Una squadra che segna poco ma che incassa poche reti con il Recchioni che è un vero e proprio fortino dove ha ottenuto 8 delle 12 vittorie complessive.

Dunque una squadra da prendere con le molle, ben assortita in ogni reparto che fa del collettivo e del pressing, aiutata dal terreno di gioco più piccolo rispetto al Riviera, le sue arme migliori. Sarà un vero derby quello tra canarini e rossoblu come lo sono stati in passato sia al Recchioni che al Riviera, gare accese e combattute sia sul campo che sugli spalti con tifoserie rivali. All’andata, come detto in precedenza, i rossoblu si imposero per 2-0 con reti di Calderini su calcio di rigore e Di Massimo.

I punti di forza dei canarini sono senza dubbio i difensori Maloku, Scrosta, Sarzi Puttini e il capitano Comotto perno della difesa, i centrocampisti Misin, Giandonato, Fofana e il figliol prodigo Sperotto, tornato a gennaio, gli attaccanti Lupoli, l’ex rossoblu Cremona, Zerbo e Malcore. E’ inutile negare che l’obiettivo di inizio campionato del patron Fabio Massimo Conti era quello di ottenere una salvezza tranquilla, ottenuta con largo anticipo e visto come sono andate le cose, non è proibito sognare con i play off raggiunti.

Per quanto riguarda invece i rossoblu, che negli ultimi giorni si sono allenati a porte chiuse, fermo restando le assenze dei lungodegenti Zaffagnini e Di Pasquale, il tecnico Magi è sulle spine perché Gelonese, Rocchi e D’Ignazio hanno problemi fisici e solo all’ultimo momento deciderà se mandarli in campo, se dovessero dare forfait sono pronti Bove, Caccetta e Fissore, mentre riprenderà il suo posto al centro della difesa Miceli dopo aver scontato il turno di squalifica.

I rossoblu sono attesi da una vera e propria battaglia, con l’undici di Destro che vuole uscire dal Recchioni con una vittoria. La formazione anti Fermana dovrebbe essere dunque la seguente, fermo restando il 3-5-2: Sala tra i pali, i tre di difesa dovrebbero essere Celjak, Miceli e Biondi, i cinque di centrocampo da destra a sinistra Rapisarda, Ilari, Caccetta, Signori e Fissore, ballottaggio in attacco tra Di Massimo e Russotto su chi dovrà affiancare Stanco.

Dall’altra parte il tecnico degli canarini Destro che deve fare a meno degli infortunati Comotto e Soprano e dei lungodegenti Cremona e Iotti, dovrebbe confermare, nonostante la sconfitta, il 3-4-1-2 di Monza con questi probabili interpreti: Valentini tra i pali, linea difensiva a tre composta da Maloku, Scrosta e Sarzi Puttini, i quattro di centrocampo dovrebbero essere da destra verso sinistra, Misin, Giandonato, Fofana e Sperotto, per il ruolo di trequartista ballottaggio tra Zerbo e D’Angelo, mentre in avanti Malcore dovrebbe affiancare il bomber Lupoli.

L’arbitro dell’incontro sarà il signor Federico Longo di Paola. Il fischio d’inizio è fissato per le H.15:00 di domenica 5 maggio. La società canarini ha messo a disposizione dei tifosi rossoblu 700 tagliandi di curva ospiti. Anche se non tutti i biglietti saranno venduti, è comunque previsto un vero e proprio esodo di tifosi rivieraschi al Recchioni, quantificabili in circa delle 500 unità.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2019 alle 12:06 sul giornale del 04 maggio 2019 - 145 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a661