Calcio: Samb, brutta sconfitta dei rossoblu battuti a Rimini 3-1

5' di lettura 20/04/2019 - Dopo un ottimo primo tempo terminato sull’1-1, i rivieraschi sono calati vistosamente nella ripresa. Le reti segnate da Ferrani, momentaneo pari di Ilari, Volpe e Candido su rigore hanno chiuso la contesa.

Pesante sconfitta dei rossoblu che escono dal Romeo Neri di Rimini battuti 3-1. Primo tempo giocato a ritmi elevati dalle due squadre e terminato in parità (1-1). Ripresa di marca romagnola culminata con i goal di Volpe e Candido su rigore.

Contro i biancorossi il tecnico pesarese confermava il 3-5-2 e sostituiva gli squalificati Biondi e Gelonese rispettivamente con Celjak e Signori, mentre i restanti nove erano gli stessi che avevano battuto l’Albinoleffe, compreso Miceli in dubbio fino all’ultimo. In casa romagnola il tecnico Petrone passava dal 4-4-2 utilizzato a Monza, al 3-5-2, mentre per quanto riguarda gli interpreti effettuava alcuni cambi, nello specifico Brighi e Guiebre prendevano il posto rispettivamente di Petti e dello squalificato Alimi, mentre Palma sostituiva Kalombo che si accomodava in panchina, in attacco Candido affiancava il sambenedettese Piccioni, l’ex rossoblu Palumbo sedeva in panchina.

PRIMO TEMPO

Partivano di gran carriera le due squadre con i rossoblu che per primi andavano al tiro al minuto 3 con Russotto, ma il suo tiro si spegneva di poco sul fondo. Al primo affondo però i romagnoli passavano in vantaggio al 7’, su angolo battuto da Palma, sul secondo palo svettava di testa in area Ferrani che schiacciava la sfera in rete nonostante l’opposizione di Sala.

I rossoblu non si perdevano d’animo e due minuti più tardi rispondevano con Rapisarda che su servizio di Signori indirizzava la sfera in rete, ma sulla linea di porta salvava il portiere Scotti. Al 14’ su cross dalla sinistra di D’Ignazio ci provava Miceli di testa ma la difesa romagnola faceva buona guardia respingendo la sfera. Cinque minuti più tardi su azione corale impostata da Russotto e proseguita da Stanco, Rapisarda andava alla conclusione, ancora una volta la difesa biancorossa liberava sulla linea. Quello rossoblu era un vero e proprio assedio verso la porta difesa da Scotti.

Alla mezz’ora rivieraschi vicinissimi al pareggio con un colpo di testa di Fissore su angolo battuto da Russotto, il portiere Scotti si superava deviando la sfera in angolo. Il goal era nell’aria e puntualmente arrivava al minuto 33 con Ilari che su colpo di tacco di Stanco, penetrava in area di rigore e con un destro chirurgico trafiggeva Scotti sul suo palo per il meritato pari rossoblu.

Il Rimini reagiva subito, appena un minuto dopo, il tiro dal limite di Montanari costringeva alla parata a terra Sala. Al 43’ un altro tiro dal limite, questa volta di Palma, lambiva il palo di Sala. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro mandava le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 1-1. Il primo tempo è stato giocato ad un ritmo elevato da parte delle due squadre che hanno badato più ad offendere che a difendere, una volta andati sotto, i rossoblu hanno iniziato a macinar gioco e a creare occasioni da rete, il pareggio di Ilari è stato il giusto premio per una squadra che, dopo aver subito la rete, ha attaccato a pieno organico alla ricerca del pareggio, arrivato meritatamente.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo partiva di gran carriera il Rimini alla ricerca del vantaggio. Al 52’ ci provava Guiebre con un tiro potente dal limite dell’ area, la sfera terminava di poco sul fondo. Due minuti più tardi dalla distanza provava la conclusione Piccioni, la sfera lambiva il palo. Al 62’ Guiebre, dopo uno scambio con Candido, andava alla conclusione, Sala in tuffo disinnescava il tiro.

Era un monologo romagnolo, i biancorossi attaccavano a testa bassa alla ricerca del vantaggio, rossoblu costretti ad arretrare il proprio baricentro e a difendersi. Alo 67’ su angolo battuto da Palma, Ferrani, autore del goal riminese, svettava di testa in area, parava a terra Sala. Il goal era nell’aria e, anche in questo caso, arrivava puntuale con Volpe al 71’ appena entrato in luogo del sambenedettese Piccioni, il cross di Palma dalla destra veniva colpito magistralmente di testa da Volpe che non dava scampo a Sala e spediva la sfera alle spalle del numero uno rossoblu. Rimini 2 – Samb 1.

Magi correva subito ai ripari inserendo Di Massimo in luogo di Rocchi, passando così dal 3-5-2 al 4-3-3. Era proprio il numero sette rivierasco appena entrato ad avere una buona occasione al 76’, ma il tiro da distanza ravvicinata dell’attaccante rossoblu veniva parato d’istinto da Scotti. All’ 80’ il Rimini otteneva un calcio di rigore per un fallo in area di Miceli su Montanari.

Si incaricava dell’esecuzione Candido che batteva Sala con un tiro a mezz’altezza per il 3-1 in favore dei romagnoli. Subito il terzo goal, i rossoblu non avevano più la forza di reagire, mentre il Rimini controllava la gara senza problemi. Il triplice fischio dell’arbitro sanciva la sconfitta dei rossoblu per 3-1. Nonostante la sconfitta, i rossoblu sono sempre decimi in classifica, posizione che consente loro di disputare i play off.

Questo il tabellino della gara Rimini – Sambenedettese.

RIMINI (3-5-2): Scotti; Marchetti, Ferrani, Brighi; Bandini, Variola (68’ L. Badje), Palma, Montanari (87’ Viti), Guiebre; Candido (87’ Cicarevic), Piccioni (68’ Volpe). A disp.: Nava, De Angelis, Bonaventura, Petti, Osayande, Palumbo, Kalombo. All.: M. Petrone

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Sala; Celjak, Miceli, Fissore; Rapisarda, Rocchi (75’ Di Massimo), Signori, Ilari, D’Ignazio (85’ Bove); Stanco (57’ Calderini), Russotto (85’ Caccetta). A disp.: Pegorin, Rinaldi, Di Massimo, De Paoli, Panaioli. All. G. Magi

ARBITRO: Alessandro Meleleo di Casarano. Giudici di linea: G. D’Elia/R. Younes

NOTE: Serata primaverile, temperatura di 16° C. circa, terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori 2.500 circa, di cui 230 giunti da San Benedetto. Rimini in completo rosso, Samb in completo verde. Tifoserie gemellate.

MARCATORI: 7’ Ferrani (R.), 33’ Ilari (S.), 71’ Volpe (R.), 81’ Candido su r. (R.)

AMMONITI: 61′ D’Ignazio (S.), 80’ Miceli (S.)

ANGOLI: 2 - 6

RECUPERO: 1° T. 3’ – 2° T. 4’


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 20-04-2019 alle 23:05 sul giornale del 23 aprile 2019 - 485 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6JF





logoEV