Sport: Samb, i ragazzi di Magi devono tornare al successo contro l'Albinoleffe. Si giocherà al Riviera domenica alle h.16:30

4' di lettura 13/04/2019 - Il tecnico pesarese, che sulla panchina rossoblu non ha ancora vinto, contro i blucelesti dovrà fare a meno di Celjak squalificato che sarà sostituito da Fissore. Uno tra Russotto e Di Massimo dovrebbe affiancare Stanco in attacco.

Dopo l’immeritata sconfitta nel precedente turno di campionato contro il Sudtirol, la “Magi band” domenica 14 aprile sarà di scena al Riviera delle Palme dove affronterà l’Albinoleffe in una gara valevole per la sedicesima giornata di ritorno del campionato di serie C girone B. E’ inutile sottolineare che, se i rossoblu vogliono disputare i play off, attualmente sono decimi in graduatoria, dovranno battere i lombardi, compito non certo proibitivo visto che i blucelesti sono in piena bagarre per evitare di disputare i play out.

Soffermandoci brevemente sull’avversario di turno, i ragazzi di mister Marcolini, che a novembre ha sostituito l’esonerato Alvini, sono quindicesimi in classifica con 37 punti, in compagnia di Giana Erminio, Virtus Verona e Vis Pesaro, frutto di 7 vittorie, 16 pareggi e 11 sconfitte con 26 reti fatte e 30 subite, una squadra che non segna molto ma che subisce poche reti, le stesse incassate dalla Triestina seconda in classifica. I punti di forza della squadra bluceleste sono l’esperto portiere Coser, anche se attualmente gli viene preferito il giovane Cortinovis, i difensori Mondonico, Gavazzi e l’ex Monza Riva arrivato a gennaio, i centrocampisti Romizzi, Mandelli e Sbaffo, gli attaccanti, come l’ex Maceratese Kouko, Razziti e Sacha Cori, quest’ultimo acquistato nel mercato di gennaio dal Monza. L’esperto tecnico Michele Marcolini, che predilige giocare con il 3-5-2, ha a disposizione una squadra mista tra giovani ed esperti, che fa del pressing e della velocità le sue arme migliori.

Per quanto riguarda i rivieraschi, il tecnico pesarese Magi, che deve fare a meno dei lungodegenti Zaffagnini, Di Pasquale e Brunetti e dello squalificato Celjak, in linea dovrebbe confermare per dieci undicesimi la formazione che ha ben figurato a Bolzano, con Celjak che sarà sostituito da Fissore. Entrando nello specifico Sala sarà l’estremo difensore, Biondi, Miceli e Fissore i tre difensori centrali di difesa, Rapisarda, Rocchi, Gelonese, Ilari (Signori) e D’Ignazio i cinque di centrocampo, mentre in avanti saranno in due a contendersi una maglia da titolare e cioè Russotto e Di Massimo per affiancare Stanco, con quest’ultimo tornato al goal dopo alcuni mesi di astinenza.

Dall’altra parte il tecnico dei blucelesti Michele Marcolini, che dovrà fare a meno dello squalificato Giorgione, dovrebbe confermare modulo (3-5-2) ed interpreti, ad esclusione del già citato Giorgione, che hanno impattato all’Atleti Azzurri d’Italia contro il Rimini e proporre questo probabile undici iniziale: l’estremo difensore sarà Cortinovis, i tre difensori centrali dovrebbero essere Mondonico, Gavazzi e Riva; i cinque centrocampisti Gusu, Mandelli, Romizi, Sbaffo e Gelli, mentre in avanti Kouko dovrebbe affiancare Cori.

A dirigere Samb-Albinoleffe sarà il signor Gino Garofalo di Torre del Greco. Il fischio d’inizio è fissato per le H.16:30 di domenica 14 aprile.

Per concludere queste alcune dichiarazioni di mister Magi alla vigilia della gara contro l’Albinoleffe:

Innanzitutto vi dico che Calderini torna tra i convocati. Si è allenato bene in questi giorni, è carico e può essere un’arma importante per noi domani. In alcuni periodi di questa stagione ha trascinato la squadra, quindi puntiamo forte su di lui. Cecchini invece non ci sarà. L’abbiamo fermato per recuperarlo per il finale, fra martedì e mercoledì vedremo se sarà disponibile per la prossima. Purtroppo è una nota dolente perché è importante recuperare anche il nostro terzino per il finale di stagione.

Mi piacerebbe vedere i ragazzi scendere in campo con l’entusiasmo che noto durante la settimana, non vedo ragazzi che non tengono alla maglia e non tengono a questo finale di campionato. Ci sono delle difficoltà che dobbiamo risolvere o almeno tentare di nascondere. Dobbiamo passare attraverso partite giocate da protagonisti.

Non so se giocheremo come a Bolzano, ma per domani sicuramente sì perché contro l’Albinoleffe abbiamo la possibilità di dimostrare che teniamo alla maglia e alla storia della Samb. Servirà l’elmetto ma anche la qualità. La rabbia che abbiamo portato sul pullman quando siamo ripartiti da Bolzano la vogliamo anche domani”.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2019 alle 14:23 sul giornale del 15 aprile 2019 - 260 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6tY