Sport: Samb, una Samb indomita e un grande Sala, bloccano sul pari la Feralpisalò. Gara terminata 1-1

5' di lettura 17/03/2019 - Dopo aver bloccato sul pari la capolista Pordenone, i rivieraschi fermano a domicilio anche la Feralpisalò. Le reti segnate nel primo tempo da Scarsella e nella ripresa da Fissore.

Dopo aver fermato a domicilio la capolista Pordenone quindici giorni fa, i ragazzi di Roselli fermano anche la corazzata Feralpisalò terza forza del campionato. I rossoblu che hanno chiuso il primo tempo sotto di un goal con la rete realizzata da Scarsella, ed aver rischiato in più di una circostanza di subire la seconda, nella ripresa, con le forze fresche inserite da Roselli, pur non mettendo alle corde i lombardi, sono riusciti nel finale di gara a pareggiare con Fissore.

Contro i Leoni del Garda il tecnico umbro confermava il collaudato 3-5-2 ed effettuava due soli cambi rispetto alla gara persa contro il Vicenza, nello specifico, Biondi affiancava in difesa Celjak e Miceli, a centrocampo Russotto sostituiva lo squalificato Signori. In casa gardesana il tecnico Napoli che sostituiva in panchina lo squalificato Toscano, rispetto alla gara persa a Verona contro la Virtus effettuava un solo cambio e cioè in difesa Magnino sostituiva l’ex rossoblu Canini squalificato.

PRIMO TEMPO

Partivano di gran carriera i gardesani e dopo appena 3 minuti facevano capire subito le loro intenzioni, infatti Maiorino con un siluro esploso dai trenta metri costringeva alla deviazione in angolo Sala. Cinque minuti più tardi era Guidetti a provare i riflessi di Sala, il tiro del numero 27 gardesano costringeva di nuovo alla deviazione sopra la traversa il bravo Sala. Al minuto 18 era l’ex Ascoli Pesce a colpire il palo con un tiro dai 25 metri a Sala battuto poi Fissore allontanava la minaccia.

Era un monologo lombardo con i rossoblu che non riuscivano ad impostare azioni di una certa pericolosità. Il goal era nell’aria e puntualmente arrivava al 27’ con Scarsella che indisturbato raccoglieva un cross in area di Contessa, il piattone del numero 14 lombardo di prima intenzione non dava scampo a Sala portando così in vantaggio al Feralpisalò.

I lombardi insistevano alla ricerca del raddoppio con i rossoblu che accusavano il colpo e non riuscivano ad riorganizzarsi, tant’è che al minuto 36 Legati, sugli sviluppi di una calcio di punizione battuto da Pesce, di testa colpiva il secondo legno per la sua squadra, palo clamoroso del giocatore verdeazzurro. I rossoblu rispondevano a due minuti dal termine con Calderini che, ricevuta la sfera da Stanco in azione di contropiede, effettuava un cross in area che costringeva Magnino a deviare la sfera in angolo anticipando il proprio portiere De Luca.

Al 46’ ancora la Feralpi pericolosa, questa volta con Maiorino, il suo tiro dai 25 metri costringeva per l’ennesima volta l’ottimo Sala a deviare la sfera in angolo. Un minuto più tardi era Russotto a sfiorare il pareggio, il suo tiro però da buona posizione sorvolava di poco la traversa. Dopo due minuti di recupero, l’arbitro diceva che poteva bastare così, mandando le due squadre al riposo sul risultato di 1-0 in favore della Feralpisalò.

SECONDO TEMPO

Alla ripresa delle ostilità, i rossoblu, quest’oggi in casacca bianca, si ripresentavano in campo con due cambi e cioè Rocchi e Di Massimo entravano in luogo di Russotto e Calderini, ma la musica, almeno inizialmente non cambiava, infatti al 49’ un tiro di Pesce dalla distanza costringeva alla parata in due tempi Sala. Due minuti più tardi però i rossoblu rispondevano con Di Massimo che, dopo uno scambio con Rocchi, lasciava partire un tiro che, complice la deviazione di un difensore, sfiorava il palo.

I rossoblu insistevano ed al 56’ Stanco ben appostato in area ospite, su cross di Celjak, ciccava la sfera a due passi da De Lucia. Attaccando in forze alla ricerca del pari, i rivieraschi si esponevano al contropiede dei lombardi che, al 68’ andavano al tiro con Scarsella, il suo tiro sfiorava il palo. Al 74’ di nuovo rossoblu in avanti e vicini al pari, sponda di Stanco per Caccetta in area che provava a concludere, la palla calciata dallo stesso Caccetta con De Lucia in uscita, finiva di poco sul fondo.

I rossoblu continuavano ad attaccare a pieno organico alla ricerca disperata del pareggio, pari che arrivava al 91’ con Fissore, al suo secondo goal stagionale, che sfruttava un cross di Bove sugli sviluppi di un angolo, il difensore rossoblu, ben appostato in area, insaccava alle spalle di De Lucia. La gioia di Fissore era incontenibile che andava a festeggiare le rete del pareggio, con tutti i suoi compagni, sotto la curva dove erano assiepati i 61 tifosi rivieraschi. Domenica un’altra partita ad alto rischio, i rossoblu saranno di scena a Trieste in casa della seconda in classifica, per la seconda trasferta consecutiva.

Questo il tabellino della gara Feralpisalò – Sambenedettese.

FERALPISALO’ (4-3-2-1): De Lucia; Legati, Magnino, Giani, Contessa; Scarsella, Pesce © (75’ P. Marchi), Guidetti; Vita, Maiorino (86’ Ferretti); M. Marchi. A disp.: Livieri, Arrighi, Mordini, Ambro, Caracciolo, Tirelli, Hergheligiu, Tantardini. All. M. Napoli

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Sala; Celjak (81’ D’Ignazio), Miceli, Biondi; Rapisarda ©, Ilari (60’ Caccetta), Gelonese (52’ Bove), Russotto (46’ Rocchi), Fissore; Calderini (46’ Di Massimo), Stanco. A disp.: Pegorin, Rinaldi, Panaioli. All. G. Roselli

ARBITRO: Daniele De Santis di Lecce. Giudici di linea: De Chirico/Gregorio

NOTE: Giornata primaverile, temperatura di 13° C. circa, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 1.000 circa, di cui 61 giunti da San Benedetto. Feralpisalò in completo verdeblu, Samb in completo bianco con bande orizzontali rossa e blu sulle maglie.

MARCATORI: 27’ Scarsella (F.), 91’ Fissore (S.)

AMMONITI: 35′ Biondi (S.), 46’ Pesce (F.), 65’ Bove (S.), 83’ Legati (F.), 91’ Celjak (S.), 92’ Guidetti (F.)

ANGOLI: 5 - 5

RECUPERO: 1° T. 2’ – 2° T. 4’


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2019 alle 19:09 sul giornale del 18 marzo 2019 - 255 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5pV





logoEV