"Psiche in Comune", nel primo incontro del 2019 si è parlato di violenza sui minori

Violenza sui minori 2' di lettura 26/02/2019 - Si è tenuto lunedì 25 febbraio il primo incontro del 2019 di “Psiche in Comune”, il ciclo di conferenze con cadenza mensile dedicato ai temi della socialità e della relazione proposto dal maggio 2017 dall'Assessorato alle Pari Opportunità per offrire alla cittadinanza occasioni formative per conoscere il mondo interiore e le dinamiche che governano la relazione con se stessi e con gli altri, con l’obiettivo di contrastare la violenza e promuovere relazioni più armoniose.

In questo primo appuntamento, moderato dalla consigliera comunale Brunilde Crescenzi, si è parlato di “Violenza sui minori: statistica, conseguenze e rimedi”. Relatrice è stata la dott.ssa Francesca Fabiani, psicologa del consultorio di Ascoli Piceno, la quale, tra le innumerevoli informazioni offerte, ha anche denunciato che i casi di violenza che vengono alla luce sono solo la punta di un iceberg sommerso, che nel nostro territorio le violenze sui minori più rappresentate sono le violenze psicologiche come la Trascuratezza e la Violenza Assistita e che la Violenza sui minori è esercitata indistintamente sia da uomini sia da donne.

"Alla base della violenza, in linea con quanto ha affermato dalla relatrice - ha commentato l'assessore Antonella Baiocchi - c'è l'Analfabetismo Psicologico di cui sono affetti gli adulti che si prendono cura dei bimbi, i quali molto spesso sono inconsapevoli delle ferite che infergono all'anima dei loro figli. Nel 2019 la cultura della prevaricazione è ancora, purtroppo, ordinaria amministrazione e le vittime privilegiate di questa cultura tossica sono gli interlocutori che di volta in volta nella divergenza, indipendentemente dal sesso, vengano a trovarsi in posizione di debolezza. Il vero killer da combattere è l'Analfabetismo Psicologico, che crea carnefici e vittime inconsapevoli".

Questi sono i prossimi tre appuntamenti de "La Psiche in Comune" a cui la cittadinanza è invitata a partecipare gratuitamente:

- Giovedì 21 marzo la conferenza avrà come titolo "Quale terapia della psiche? Conoscere il Cognitivismo". Relatrice Clarice Mezzaluna, psicoterapeuta, responsabile degli Istituti Cognitivi di S. Benedetto del Tronto.

- Giovedì 18 aprile si parlerà di “Quale terapia della psiche, l’esperienza della psicoanalisi”. Ospite Daniele Luciani, psicoanalista, membro dell’associazione Lacaniana, coordinatore dei laboratori di psicoanalisi. Moderatore Gianni Balloni, Consigliere Comunale.

- Lunedì 6 maggio si affronterà il tema scottante dell'”Hikikomori”, termine giapponese che indica il fenomeno sociale e le persone, soprattutto giovani, che hanno scelto di ritirarsi dalla vita sociale, spesso cercando livelli estremi di isolamento e confinamento. Ospite sarà il rappresentante di “Hikikomori Italia”,associazione nazionale di informazione e supporto sul tema dell'isolamento sociale giovanile. Modererà l’incontro Paola Petrucci, consigliera di parità della Provincia di Ascoli Piceno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2019 alle 11:35 sul giornale del 27 febbraio 2019 - 200 letture

In questo articolo si parla di attualità, violenza, san benedetto del tronto, Comune di San Benedetto del Tronto, minori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4F2